COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Dolore al gomito

Il dolore al gomito è frequente sia nelle donne che negli uomini di tutte le età. Può associarsi a gonfiore e a impotenza funzionale, rendendo difficili gesti quotidiani come sollevare pesi piccoli come una bottiglia di acqua. Nell’uso comune si parla di “gomito del tennista” quando il dolore è concentrato nella parte esterna del gomito e “gomito del golfista” quando il dolore è concentrato nella parte interna del gomito. A volte si possono associare anche formicolii all’anulare e al mignolo dovuti a una compressione nervosa.

Quali sono le cause del dolore al gomito?

Le cause più comuni di dolore al gomito sono l’epicondilite e l’epitrocleite, rispettivamente un’infiammazione dei muscoli che fanno estendere o piegare il polso e le dita. Ma possono esserci anche altre cause:

Si ricorda che questo non è un elenco esaustivo e che è sempre meglio consultare il medico in caso di persistenza dei sintomi.

Quando rivolgersi allo specialista?

Il dolore al gomito non deve essere sottovalutato pertanto è necessario rivolgersi a uno specialista quando:

  • si associano anche formicolii all’anulare e al mignolo
  • se il dolore al gomito non migliora dopo un periodo di riposo 
  • è presente rigidità
  • tendiniti
  • traumi
  • quando si associa a una tumefazione

In alcuni casi, infatti il dolore al gomito può associarsi a una piccola tumefazione dietro al gomito stesso di consistenza molle (chiamata borsite) che necessita un trattamento specialistico.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici