COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

In Humanitas il Congresso annuale dell’Italian Sarcoma Group

Dopo uno stop di due anni causa pandemia, si è riunito il Congresso annuale dell’Italian Sarcoma Group, giunto ormai alla sua 24esima edizione. L’evento è stato ospitato dal Centro Congressi di Humanitas e si è svolto dal 31 marzo al 2 aprile, in un susseguirsi di incontri, approfondimenti, dibattiti e tavole rotonde interamente dedicate alla patologia dei sarcomi.

L’edizione 2022 del Congresso è stata curata dal nuovo Consiglio Direttivo dell’Italian Sarcoma Group, che in questi due anni si è completamente rinnovato, a partire dall’elezione della sua nuova presidentessa, la dott.ssa Silvia Stacchiotti Oncologa dell’Istituto Nazionale Dei Tumori di Milano.

Ha presieduto il Congresso il Prof. Vittorio Quagliuolo, responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia dei Sarcomi, Melanomi e Tumori Rari di Humanitas, che ha sottolineato l’importanza di ritrovarsi a parlare nuovamente in presenza di questi temi: “I sarcomi sono considerati una patologia rara e i centri di riferimento in Italia, come il Cancer Center di Humanitas, non sono molti, perciò ci conosciamo più o meno tutti tra noi specialisti. È, quindi, un grande piacere tornare a rivedersi in presenza per poter scambiare opinioni, idee e discutere di progetti di ricerca. Dal 2019 abbiamo continuato ad incontrarci via web, ma chiaramente non è la stessa cosa. Il Congresso di quest’anno ha contato quasi 160 iscritti, un numero corposo e indicativo della voglia di tornare a confrontarsi e arricchirsi vicendevolmente, guardandosi negli occhi.”

L’Italian Sarcoma Group è il gruppo collaborativo italiano finalizzato a contribuire alla ricerca scientifica e alla cura dei pazienti affetti da sarcomi dei tessuti molli e dell’osso e da tumori stromali gastrointestinali (GIST). L’associazione mette al centro le esigenze del malato e promuove la collaborazione tra i centri italiani specializzati nel trattamento di queste patologie.

Il Congresso è ormai un appuntamento di riferimento per tutta la comunità di esperti del settore, ma anche per gli specialisti e gli studenti che vogliano approfondire le proprie conoscenze sui sarcomi, ad oggi ancora troppo poco conosciuti e riconosciuti.

Sarcomi: l’importanza della multidisciplinarietà

I sarcomi sono un gruppo di tumori estremamente rari ed eterogenei: ne esistono oltre 80 istotipi diversi e colpiscono annualmente meno di 6 persone ogni 100.000 abitanti. La complessità di questa patologia è legata al fatto che i sarcomi possono colpire tutto il nostro organismo: l’incidenza maggiore è registrata negli arti, seguiti da addome, tronco, testa e collo.

Ogni tipologia di sarcoma ha delle peculiarità proprie, anche la sintomatologia è varia e dipende dall’incrocio di una serie di fattori: il tipo di sarcoma, la sua sede, l’aggressività biologica e le dimensioni. Questi elementi rendono impossibile agire con un approccio standardizzato. È indispensabile definire un trattamento terapeutico personalizzato sulla base delle caratteristiche del tumore e del paziente.

Il trattamento che offre le più alte possibilità di successo contro questi tipi di tumore è quello chirurgico, che punta a rimuovere il tumore preservando le funzionalità dell’organismo. Al trattamento chirurgico sono spesso affiancate delle terapie complementari di tipo chemioterapico o radioterapico, che possono essere utili sia in fase pre-operatoria che in fase post-operatoria.

Fondamentale nel percorso di diagnosi e trattamento dei sarcomi è adottare un approccio multidisciplinare, come avviene nel Cancer Center di Humanitas: “Nell’ambito dei sarcomi, la diagnosi, la stadiazione e la scelta del trattamento necessitano di figure professionali che conoscano queste patologie – spiega il dott. Ferdinando Carlo Maria Cananzi, aiuto dell’Unità Operativa di Chirurgia dei Sarcomi, Melanomi e Tumori Rari di Humanitas –. Il chirurgo oncologo è solo uno degli attori coinvolti e lavora a contatto con radiologi, patologi, oncologi, chirurghi toracici, radioterapisti e all’occorrenza anche specialisti come, ad esempio, neurochirurghi, chirurghi vascolari, otorinolaringoiatri, chirurghi plastici ricostruttivi, ecc. Tutti questi professionisti devono avere esperienze specifiche nel campo dei sarcomi e questo può avvenire solo in centri specializzati. Infatti, è dimostrato che i pazienti trattati in questi centri abbiano una sopravvivenza migliore”.

In Humanitas, uno dei principali centri di riferimento per i sarcomi

Il Cancer Center dell’Istituto Clinico Humanitas è uno dei centri di riferimento per i sarcomi a livello nazionale e si impegna ad offrire ai pazienti affetti da queste patologie un percorso di cura completo. Grazie alla sinergia tra Ospedale e laboratori di ricerca, sono anche attivi numerosi progetti di ricerca volti alla comprensione dei meccanismi di funzionamento dei sarcomi e delle modalità con cui questi tipi di tumore interagiscono con il sistema immunitario e l’organismo dei pazienti. L’obiettivo è identificare fattori predittivi dell’evoluzione della malattia e definire nuovi bersagli e approcci terapeutici.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici