COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Endoscopia, un nuovo sistema per la disinfezione degli strumenti per la massima sicurezza dei pazienti

Le infezioni ospedaliere rappresentano un’importante complicazione dei percorsi clinici e assistenziali. Come spiega il dottor Michele Lagioia, Direttore medico sanitario di Humanitas: “Si stima che ogni anno circa il 5-8% dei pazienti ricoverati contragga un’infezione, con conseguenze che possono andare dall’allungamento dei tempi di degenza a un netto peggioramento della prognosi complessiva. In particolar modo le infezioni sistemiche da germi multiresistenti, possono avere conseguenze anche fatali. Non è da sottovalutare l’impatto in ambito economico e di gestione dell’insieme dei problemi che un’infezione ospedaliera viene a determinare.

Le infezioni delle vie urinarie, le ferite chirurgiche, le infezioni dell’apparato respiratorio e le infezioni sistemiche (sepsi, batteriemie) rappresentano le principali tipologie di infezione collegate con le pratiche assistenziali”.

L’endoscopia è uno degli ambiti ospedalieri più ad alto rischio (in quanto i batteri possono diffondersi da uno strumento all’interno del torrente circolatorio) e per assicurare la massima sicurezza dei pazienti, Humanitas ha attivato un nuovo sistema per la disinfezione degli strumenti endoscopici flessibili.

Il nuovo sistema di disinfezione

Il nuovo sistema per la disinfezione degli strumenti endoscopici flessibili garantisce standard prossimi alla sterilità. Grazie all’uso di un sistema informatico di ultima generazione, è possibile seguire e tracciare il percorso degli strumenti dalla fase di utilizzo alla fase di stoccaggio, con sicurezza e precisione.

Grazie a questa nuova tecnologia, lo strumento viene trattato ad altissima disinfezione e consegnato nella zona pulita, e infine stoccato in un apposito armadio, che ne consente una conservazione ottimale anche per trenta giorni, senza il rischio della formazione di contaminazioni endogene.

Massima sicurezza dei pazienti

“L’endoscopia di Humanitas è in prima linea nel contrasto delle infezioni ospedaliere, utilizzando le tecnologie e i processi più avanzati per garantire la massima sicurezza dei pazienti”, ha commentato il professor Alessandro Repici, Responsabile di endoscopia digestiva in Humanitas.

“Nell’ottica di miglioramento, abbiamo rivisto i percorsi e l’intero processo di ricondizionamento degli strumenti, in allineamento alle linee guida italiane e internazionali. Lo scopo è avere un maggior controllo sul trattamento degli endoscopi e conseguente riduzione dell’errore umano. Un’azione quindi scrupolosa e attenta nel fornire un prodotto più sicuro”, ha aggiunto la dottoressa Elena Rossetti, coordinatrice infermieristica.

 

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici