Giovedì 7 settembre, il professor Paolo Vinciguerra, Responsabile del Centro oculistico di Humanitas e docente di Humanitas University, è stato il protagonista della diretta Facebook dedicata alle più comuni patologie dell’occhio, come la cataratta, il glaucoma e il cheratocono.

Molti i temi trattati, come la chirurgia refrattiva, il ruolo della robotica in oculistica, il valore della ricerca e i consigli per utilizzare al meglio le tecnologie digitali, salvaguardando i nostri occhi.

Sono arrivate moltissime domande da parte degli utenti collegati in diretta e non a tutte è stato possibile fornire risposta. Ne riprendiamo alcune in questo articolo, grazie all’aiuto del professor Vinciguerra.

Cataratta

  • Mio marito è diabetico e ha problemi a un occhio, può essere cataratta?

Il diabete è una patologia multi organo e quindi può avere le sue ripercussioni patologiche anche sugli occhi. Tuttavia, dopo accurato studio dell’occhio potrà essere selezionata la modalità chirurgica di asportazione più appropriata.

  • Ci sono novità per recuperare in età adulta un occhio colpito da cataratta congenita?

Oggi la chirurgia della cataratta può essere applicata con successo anche in occhi “difficili” come quelli affetti da cataratta congenita. La riabilitazione di occhio affetto da cataratta congenita è tanto più efficace quanto prima, in termini di età, venga  iniziata e in tal senso un occhio adulto presenta difficoltà di recupero maggiori.

Maculopatia

  • Si può curare e risolvere la maculopatia in un soggetto anziano?

Alcune forme di maculopatie possono essere curate anche in età molto avanzate, dipende da caso a caso. 

  • Quali sono le cause della maculopatia degenerativa?

Dipende dal tipo di maculopatia (diabetica, senile, infiammatoria, neovascolare). In genere la maculopatia essudativa, la più comune delle maculopatie degenerative, è dovuta alla formazione di neovasi sanguigni che provocano un danneggiamento delle strutture retiniche.

  • Ci sono novità per la maculopatia degenerativa?

Le terapie iniettive all’interno dell’occhio (terapie intravitreali) sono oggi sottoposte a intenso studio internazionale e negli ultimi anni sono stati perfezionati diversi nuovi farmaci.

Glaucoma

  • Il glaucoma può guarire oppure è una malattia cronica?

Il glaucoma primario è una patologia ad andamento cronico; solo alcune forme di glaucoma secondario ad altre cause possono migliorare molto in seguito alla rimozione della causa stessa, e in alcuni casi regredire.

Chirurgia

  • A che età si può intervenire sulla miopia?

La miopia è un difetto che tecnicamente può essere corretto anche in età adolescenziale, tuttavia è buona norma attendere la fine dello sviluppo e la stabilità del difetto refrattivo prima di pensare alla correzione.

  • Si può intervenire con il laser in caso di ipermetropia?

L’ipermetropia è un difetto più complesso da correggere, ma entro determinati range può essere corretto con ottimi risultati.

Salute degli occhi

  • Che ruolo hanno l’alimentazione e gli integratori nella salute degli occhi?

Hanno un ruolo molto importante sia come prevenzione primaria, sia nella capacità di arrestare l’evoluzione di talune patologie.

  • Mi capita di avere fitte sempre allo stesso occhio come una stilettata, a cosa potrebbe essere dovuto?

I motivi di dolenzia oculare puntoria possono essere anche extraoculari e non essere direttamente correlati a patologia dell’occhio. È consigliabile effettuare una visita oculistica.

  • Mi lacrima sempre l’occhio sinistro e avverto bruciore, ma nessuno ha trovato niente, cosa può essere?

Potrebbe essere dovuto a un’anomalia del sistema di drenaggio lacrimale, esistono ambulatori di secondo livello specializzati in questo campo.

Patologie oculari

  • Come ci si accorge se il nervo ottico è danneggiato?

Nel corso di una visita oculistica potrà senz’altro essere evidenziato un danno al nervo ottico, i danni iniziali infatti spesso non sono percepiti dall’occhio umano.

  • Vorrei sapere come sbloccare un occhio che è pigro dalla nascita; oggi ho 50 anni ma ho sempre difficoltà nel vedere perché sono un miope astigmatico. 

La cura definitiva dell’ambliopia ancora non è stata trovata, si rivolga al suo oculista per valutare se esiste qualche possibilità nel suo specifico caso.

 

 

Prenota una visita con il prof. Paolo Vinciguerra