La vista è certamente uno dei sensi su cui facciamo maggior affidamento, ecco perché è importante prendersi cura dei propri occhi e sottoporsi periodicamente a visite oculistiche di controllo.

Sebbene infatti non sia possibile attuare strategie preventive in grado di impedire l’insorgenza di malattie oculari come cataratta, glaucoma o patologie a carico della cornea, “la diagnosi precoce è però fondamentale, perché consente di giocare d’anticipo e intervenire sulla malattia prima che giunga a uno stadio avanzato, costringendo magari il paziente a sottoporsi a terapie invasive e demolitive”. Ad affermarlo è il professor Paolo Vinciguerra, Responsabile del Centro Oculistico di Humanitas.

Il distacco della retina

Il distacco della retina si verifica quando uno strato della retina, tessuto fondamentale per la visione, si solleva trascinando con sé i vasi sanguigni che assicurano all’occhio ossigeno e nutrienti. Già dopo 48 ore dal distacco le cellule iniziano a morire, con progressiva perdita della vista.

“Un controllo periodico e accurato della periferia della retina e uno studio preciso del vitreo sono fondamentali. L’oculista infatti potrebbe accorgersi della lesione in fase iniziale e intervenire con il laser, evitando così che la retina giunga al distacco”, spiega il prof. Vinciguerra.

I sintomi cui prestare attenzione sono la comparsa di corpi scuri e lampi di luce nella vista. In loro presenza occorre consultare tempestivamente l’oculista.

Difetti della vista, attenzione ai bambini

Negli anni della scuola elementare, i bambini spesso lamentano disturbi alla vista.

Astigmatismo, miopia o ipermetropia sono difetti che se non corretti tempestivamente possono condurre a strabismo”, spiega lo specialista.

È importante poi verificare che dietro una difficoltà nello studio non si celi un problema visivo, come per esempio l’ambliopia, il cosiddetto occhio pigro, la principale causa di disabilità visiva tra i bambini.

Questo disturbo è legato a uno scorretto sviluppo visivo e neuronale: “Riconoscere il problema tardivamente ed effettuare una correzione posticipata può avere un impatto che dura nel tempo”, precisa il prof. Vinciguerra.

 

Prenota una visita oculistica