COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Sciatica

Con sciatica o sciatalgia si indica una condizione dolorosa che interessa il nervo sciatico. Il nervo sciatico (o ischiatico) è un nervo composto da più fibre che parte dall'area lombo-sacrale, l'ultima parte della schiena, e si dirama attraverso il bacino fino agli arti inferiori, gambe e piedi. La sciatica e il dolore connesso si sviluppano a partire dallo schiacciamento del nervo, da un'ernia del disco oppure dalla presenza di uno sperone osseo (protrusione) che provoca l'infiammazione del nervo. L'infiammazione può irradiarsi verso uno solo o entrambi i lati.

Che cos'è la sciatica?

La sciatica è un'infiammazione del nervo sciatico (o ischiatico) che causa dolore acuto che si irradia generalmente dalla zona sacrale e pelvica nelle gambe. Il nervo sciatico è il nervo più complesso e voluminoso del corpo umano, che per la particolare conformazione e localizzazione è esposto a maggiori interferenze da parte delle strutture scheletriche.

Quali sono le cause della sciatica?

La causa della sciatica è l'infiammazione del nervo sciatico dovuta a diversi fattori: 

Quali sono i sintomi della sciatica?

Chi soffre di sciatica lamenta:

  • Dolore che si irradia dalla parte inferiore della schiena, dai glutei e dalla zona pelvica, attraverso entrambe o una sola delle gambe, nei muscoli della coscia. Il dolore è lieve o forte, nella forma di un bruciore, scossa elettrica, a volte acuto e insopportabile, che si accende anche dopo un colpo di tosse o uno starnuto. Il dolore è vivo sia quando si è fermi che quando si tenta un movimento. Spesso è impossibile stare seduti.
  • Non raramente la sciatica influenza la funzionalità intestinale e quella della vescica.

Alcuni sintomi più lievi includono:

  • formicolio
  • debolezza muscolare
  • intorpidimento

Come prevenire la sciatica?

La prevenzione si attua attraverso uno stile di vita sano che comprenda esercizio fisico moderato e regolare, il mantenimento di un peso normale e un'alimentazione senza troppi grassi. È consigliabile evitare sport usuranti o sforzi eccessivi, come quando si sollevano o trasportano pesi. Una buona postura, al lavoro o durante lo studio, è utile a prevenire alterazioni della colonna vertebrale che possono portare all'ernia.

Diagnosi

La diagnosi di sciatica prevede inizialmente una visita accurata durante la quale si chiede al paziente di compiere alcuni movimenti, in particolare con gli arti inferiori, verificando le risposte dolorose.
Altri esami utili sono:

  • Radiografia, per individuare la presenza di protrusioni ossee.
  • TAC, per visualizzare la colonna vertebrale.
  • Test di conduzione nervosa, mielografia ed elettromiografia, per valutare la funzionalità del nervo

Trattamenti

Il trattamento della sciatica prevede diverse opzioni che dipendono dall'intensità, dalla durata e dalle complicazioni della manifestazione dolorosa.
Se la sciatica non guarisce spontaneamente, può essere utile ricorrere ai farmaci, quali:

  • Antidolorifici, tra i quali Fans, narcotici o oppioidi, che permettono di alleviare il dolore. L'uso non può essere troppo prolungato e non è privo di effetti collaterali.
  • Farmaci miorilassanti o che inibiscono la sensazione dolorosa associata al danno ai nervi. Talvolta vengono impiegati antidepressivi, per il loro effetto nei confronti della sintomatologia dolorosa.
  • Farmaci corticosteroidi, a base di cortisone con una potente azione antinfiammatoria a cui, tuttavia, si può far ricorso per periodi limitati.

Il trattamento dell'ernia del disco, in alcuni casi selezionati, può essere attuato anche attraverso altri metodi:

  • Fisioterapia, per controllare attraverso esercizi mirati e ripetuti nel tempo l'origine del dolore e tendere a stabilizzare l'ernia.
  • Ultrasuoni, che mediante il calore tentano di minimizzare gli effetti dolorosi.
  • Elettrostimolazione, che può dare qualche beneficio riducendo la sensazione dolorosa.

Talvolta, quando i metodi meno invasivi dovessero risultare insufficienti può essere necessario ricorrere all'intervento chirurgico.