COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Mirtazapina

La mirtazapina è utilizzata principalmente nel trattamento della depressione.

 

Che cos'è la mirtazapina?

La mirtazapina è un antidepressivo. Agisce influenzando molecole presenti a livello cerebrale i cui livelli possono non essere bilanciati in chi soffre di depressione.

 

Come si assume la mirtazapina?

La mirtazapina viene somministrata per via orale.

 

Effetti collaterali della mirtazapina

Fra i possibili effetti collaterali della mirtazapina sono inclusi:

 

È importante contattare subito un medico in caso di:

  • rash
  • orticaria
  • prurito
  • difficoltà respiratorie
  • senso di oppressione al petto
  • gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua
  • pensieri rapidi, riduzione del bisogno di sonno, comportamenti pericolosi, sensazioni di felicità o tristezza estreme, aumento della loquacità
  • problemi alla vista, dolore o gonfiore agli occhi
  • sensazione di svenimento
  • variazione del peso o dell'appetito
  • improvvisa debolezza o sensazione di malessere, febbre, brividi, mal di gola, piaghe in bocca, gengive gonfie o arrossate, difficoltà di deglutizione
  • rash, vesciche, suppurazioni o forte dolore ai palmi delle mani o alle piante dei piedi
  • bassi livelli di sodio
  • forti reazioni nervose (per esempio muscoli molto rigidi o febbre alta)
  • agitazione, allucinazioni, febbre, battito cardiaco accelerato, riflessi iperattivi, nausea, vomito, diarrea, perdita delle capacità di coordinazione, svenimenti

 

 

Controindicazioni e avvertenze della mirtazapina

La mirtazapina non deve essere assunta in concomitanza con il triptofano e se nei 14 giorni precedenti è stato assunto un MAO inibitore.

 

Prima dell'assunzione è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco, ad alimenti o ad altre sostanze
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, in particolare cimetidina, diazepam, ketoconazolo, iperico, tramadolo, triptofano, psicofarmaci, medicinali contro il mal di testa e anticonvulsivanti
  • se si soffre (o si ha sofferto) di malattie epatiche o renali, glaucoma ad angolo stretto, disturbo bipolare, epilessia o convulsioni, pressione bassa, capogiri, colesterolo o trigliceridi alti, angina o malattie cardiache
  • in caso di ictus
  • in caso di infarto
  • in caso di istinti suicidi
  • in caso di abuso di stupefacenti (anche in passato)
  • in caso di gravidanza o allattamento

 

Il trattamento può impiegare diverse settimane prima di fare effetto. In ogni caso non deve essere interrotto di iniziativa spontanea, e se i sintomi di cui si soffre non dovessero migliorare entro quattro settimane è bene parlarne con il medico.

 

La mirtazapina può compromettere le capacità di ragionamento e di reazione.
L'alcol può aumentare alcuni suoi effetti collaterali.