COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

International Patients
+39 02 8224 6579

Working hours: Monday to Friday, 9 a.m. – 5 p.m. (Italian time)

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Midazolam

Il midazolam viene utilizzato per ridurre l’ansia e indurre sonnolenza, sedare o anestetizzare prima di alcune procedure mediche o interventi chirurgici.

 

 

Che cos’è il midazolam?

Il midazolam è una benzodiazepina. Agisce sul sistema nervoso centrale inducendo sonnolenza, rilassamento muscolare e perdita della memoria a breve termine e riducendo l’ansia.

 

 

Come si assume il midazolam?

Il midazolam può essere somministrato per via orale, mediante iniezioni intramuscolari o attraverso infusione in vena.

 

 

Effetti collaterali del midazolam

Il midazolam può causare gravi problemi respiratori. Inoltre può causare una temporanea perdita di memoria (anche totale) che può durare anche diverse ore.

 

Fra gli altri suoi possibili effetti avversi sono inclusi:

 

È importante contattare subito un medico in caso di:

  • rash
  • orticaria
  • prurito
  • difficoltà respiratorie
  • senso di oppressione o dolore al petto
  • gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua
  • agitazione
  • combattività
  • respiro irregolare o rallentato
  • movimenti muscolari insoliti o involontari
  • tremori
  • dolore, arrossamento, gonfiore o sensibilità al sito di iniezione

 

 

Controindicazioni e avvertenze

Il midazolam può essere controindicato in caso di glaucoma ad angolo stretto, di gravi problemi psicologici o epatici, in caso di intossicazione da alcol e se si sta assumendo delavirdina, efavirenz, inibitori della proteasi dell’HIV o oxibato sodico.

 

Prima della somministrazione è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco, ad alimenti o ad altre sostanze
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, in particolare carbamazepina, rifampicina, iperico, antifungini azolici, barbiturici, clozapina, delavirdina, diltiazem, disulfiram, efavirenz, inibitori della proteasi dell’HIV, ketolidi, macrolidi, narcotici, nefazodone, omeprazolo, oxibato sodico, acido valproico, verapamil e idantoine
  • se si soffre (o si ha sofferto) di problemi respiratori, glaucoma, problemi cardiaci, epatici o renali, porfiria o depressione
  • in caso di abuso o dipendenza da alcol o droghe (anche in passato)
  • in caso di assunzione recente di alcol
  • in caso di gravidanza o allattamento

 

È inoltre necessario parlare con il medico dei rischi associati al consumo di pompelmo o del suo succo.

 

Il midazolam può ridurre le capacità di guidare o di manovrare macchinari pericolosi. Questo effetto può essere aggravato dall’alcol e da alcuni medicinali, in particolare quelli che possono indurre sonnolenza.

Inoltre se utilizzato per lunghi periodi di tempo o se assunto a dosi elevate può creare dipendenza, e l’interruzione improvvisa della sua assunzione può scatenare i sintomi di un’astinenza.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici