COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 82224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Corbezzolo

Che cos’è il corbezzolo?

Il corbezzolo è un arbusto sempreverde tipico della macchia mediterranea che produce omonimi frutti tondeggianti e bitorzoluti (bacche grandi come ciliegie) con buccia spessa e polpa gialla, morbida e granulosa che possono essere consumati freschi o in conserva sotto forma di confetture, liquori, sciroppi. Molto noto e pregiato è il miele di corbezzolo, caratterizzato da odore penetrante e pungente e retrogusto amaro. In autunno questo arbusto presenta i suoi fiori bianchi (che daranno i frutti l’anno successivo) in contemporanea ai frutti dell’anno in corso: così nella pianta sono presenti allo stesso tempo fiori bianchi e frutti rossi che, insieme al verde delle foglie, rendono questo arbusto molto caratteristico e facilmente distinguibile. La pianta del corbezzolo appartiene alla stessa famiglia dei mirtilli.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali?

100 grammi di corbezzoli apportano circa 76 Calorie e contengono approssimativamente:

  • 0,8 g di proteine
  • 11 g di zuccheri
  • 8 mg di vitamina C

 

Quando non mangiare il corbezzolo?

A oggi non sono note interazioni tra il consumo di corbezzoli e l’assunzione di farmaci o altre sostanze ma, poiché le proprietà terapeutiche di questo prodotto sono diverse, nel caso in cui si stia seguendo una terapia farmacologica o si assumano altre sostanze (es. integratori o rimedi fitoterapici) è bene chiedere il parere del proprio medico prima di consumare un infuso a base di foglie di questo frutto.

 

Stagionalità del corbezzolo

I corbezzoli vengono raccolti maturi tra novembre e dicembre. Non sono facili da reperire nei nostri mercati.

 

Possibili benefici e controindicazioni

I corbezzoli sono buone fonti di pectina: questa sostanza ha proprietà gelificanti ed emollienti utili a regolarizzare le funzioni intestinali; in caso di diarrea la pectina aumenta la consistenza delle feci, mentre in presenza di stitichezza può aumentare la morbidezza della massa fecale e favorire il transito intestinale.
Le proprietà terapeutiche del corbezzolo sono racchiuse soprattutto nelle sue foglie, ricche di tannini (dall’azione astringente e anti-infiammatoria) e fenoli (sostanze dall’azione antiossidante), che possono essere assimilate bevendo infusi a base di foglie essiccate di questa pianta: questi ultimi agiscono infatti con attività antinfiammatoria soprattutto sulle biliari, sul fegato e sull’apparato circolatorio e con attività antispasmodica sull’apparato digerente. Risultano inoltre essere un buon diuretico e hanno funzioni antisettiche e antinfiammatorie sulle vie urinarie.
A oggi non sono note controindicazioni al consumo di corbezzolo ma poiché le proprietà terapeutiche di questo prodotto sono diverse, nel caso in cui si stia seguendo una terapia farmacologica o si assumano altre sostanze (es. integratori o rimedi fitoterapici) è bene chiedere il parere del proprio medico prima di consumare un infuso a base di foglie di questo frutto.

 

 

Disclaimer
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici