COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Amoli

Che cosa sono gli amoli?

Gli amoli sono i frutti del Prunus cerasifera, specie appartenente alla famiglia delle Rosaceae. Originaria del Caucaso e dell’Asia centrale, questa pianta è stata in seguito portata anche negli Stati Uniti, per lo più a scopo ornamentale. In Italia è nota anche con i nomi di mirabolano, brombolo, marusticano o rusticano. I suoi frutti sono simili a piccole prugne o ciliegie.

 

 

Quali sono le proprietà nutrizionali degli amoli?

Le proprietà nutrizionali degli amoli non sono state caratterizzate tanto nel dettaglio quanto quelle dei frutti del più noto Prunus domestica (le prugne), di cui proprio il Prunus cerasifera sembra essere progenitore.

 

In generale, i frutti del genere Prunus sono caratterizzati da un limitato apporto calorico, soprattutto sotto forma di carboidrati (in particolare zuccheri semplici). Apportano inoltre una piccola percentuale di proteine e pochi grassi.

All’interno dei frutti del Prunus si trovano inoltre:

 

In particolare, gli amoli sono ricchi di vitamina C, tannini e flavonoidi.

 

 

Quando non mangiare gli amoli?

Non risultano condizioni accertate in cui il consumo di amoli potrebbe interferire con farmaci o altre sostanze. Si sa però che gli amoli possono interferire con l’azione di alcuni antimicrobici (gli ossazolidinoni) e dei diuretici. Per questo in caso di dubbi è bene chiedere un consiglio al proprio medico.

 

 

Stagionalità degli amoli

Tra i mesi di maggio e di giugno il Prunus cerasifera si carica di frutti che possono rimanere sugli alberi anche fino alla fine di ottobre. Il periodo della raccolta degli amoli inizia invece alla fine dell’estate.

 

 

Possibili benefici e controindicazioni degli amoli

Agli amoli sono associate soprattutto proprietà digestive, lassative, dissetanti, depurative e diuretiche. Sembra però che per trarne i maggiori benefici possibili sia meglio mangiarli quando non completamente maturi, ancora un po’ aspri.

Con questi frutti vengono preparate anche delle confetture. Vengono inoltre utilizzati nella cucina georgiana per preparare la tipica salsa tkemali.

 

 

Disclaimer
Le seguenti informazioni rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici