COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Stitichezza

Chiamata anche stipsi o costipazione, la stitichezza è un disturbo caratterizzato dal rallentamento del transito delle feci nell'intestino con conseguente accumulo delle feci stesse. L'aumento del tempo di permanenza delle feci nell'intestino porta quest'ultimo a riassorbire l'acqua presente nelle feci: la massa fecale, privata dell'acqua, diventa così sempre più dura e difficile da evacuare.
La causa principale della stitichezza è la ridotta motilità intestinale che può dipendere da diversi motivi: abitudini alimentari errate (consumo di poche fibre e acqua, ad esempio), stile di vita troppo sedentario (il movimento fisico favorisce la peristalsi intestinale), patologie a carico dell'intestino e del colon (diverticolite, tumore del colon retto, tumore dell'ano).
La sintomatologia che maggiormente caratterizza la stitichezza è la difficoltà nell'evacuazione che può essere più o meno pronunciata a seconda dei casi e dei soggetti. Ci sono però altre condizioni mediche che spesso si accompagnano alla stitichezza: bruciore anale, dolore anale, prurito anale, presenza di ragadi anali, feci dure o nastriformi, prolasso rettale, tenesmo rettale.

 

Quali malattie si possono associare alla stitichezza?

Le patologie che possono risultare associate alla stitichezza sono le seguenti:

Si ricorda che l'elenco non è esaustivo ed è sempre bene chiedere consulto al proprio medico.

 

Quali sono i rimedi contro la stitichezza?

Poiché diverse sono le patologie che possono essere associate alla presenza di stitichezza, per mettere a punto un trattamento mirato è indispensabile capire quale sia la causa scatenante la stitichezza e agire su questa. In generale alcune modifiche del regime alimentare possono essere di aiuto nel prevenire la stitichezza: un'alimentazione ricca di frutta, verdura e acqua può infatti favorire la motilità intestinale, prevenendo lo sviluppo di questa condizione. Bere acqua è importante soprattutto nei mesi più caldi, quando molti liquidi vengono persi con il sudore. Molto importante è anche lo svolgimento di regolare movimento fisico, anche leggero, che stimola l'attività dell'intestino.

 

Con stitichezza quando rivolgersi al proprio medico?

Se il disturbo non accenna a regredire nel giro di pochi giorni o in caso di malattie già diagnosticate in precedenza (vedi elenco delle patologie associate).