COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Rigidità articolare

La rigidità articolare è una situazione in cui la possibilità di muovere un’articolazione è limitata o addirittura nulla. Può riguardare una sola o più articolazioni, può essere associata a traumi e aggravarsi lentamente a causa di una malattia sottostante o all’usura dei tessuti articolari.
La rigidità può essere continua, associata ad attività specifiche o comparire solo in alcuni momenti della giornata. Inoltre può essere associata ad altri sintomi, come dolore, infiammazione, crampi e indolenzimento. Inoltre a seconda della presenza di altri disturbi la rigidità può essere accompagnata da emorragie, lividi, bruciore, prurito, addormentamento di una parte del corpo, arrossamenti, gonfiori o surriscaldamento dell’articolazione, dolori o crampi addominali, tosse, affaticamento, febbre e brividi, mal di testa, spasmi muscolari e convulsioni, nausea, vomito, rash cutanei, mal di gola e ingrossamento di fegato, milza o linfonodi.
Fra le possibili cause di rigidità articolare sono incluse gotta, artrosi, diverse forme di artrite, traumi, infezioni, l’assunzione di alcuni farmaci, infiammazioni e tumori.

 

Quali malattie si possono associare a rigidità articolare?

Le patologie che si possono associare a rigidità articolare sono le seguenti:

Si ricorda che questo non è un elenco esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di persistenza dei sintomi. 

 

Quali sono i rimedi contro la rigidità articolare?

Poiché la rigidità articolare può essere legata a gravi patologie è importante rivolgersi al medico per conoscere il rimedio più adatto. Dopo una diagnosi appropriata è importante seguire la terapia e i trattamenti prescritti dal medico per proteggere le articolazioni, contrastare l’eventuale dolore ed evitare peggioramenti o complicazioni.
In generale, potrebbero essere prescritti sia farmaci che una terapia fisica. Inoltre potrebbe essere necessario perdere il peso in eccesso. In molti casi l’immobilità non è una soluzione, anzi: in casi come quelli in cui si deve fare i conti con l’artrite reumatoide è meglio alternare momenti di riposo a momenti in cui si cerca di muovere le articolazioni interessate dal problema.

 

Con rigidità articolare quando rivolgersi al proprio medico?

Con rigidità articolare è bene rivolgersi al medico se il problema è persistente o recidivante. Meglio, invece, rivolgersi al pronto soccorso se è associato alla protrusione di un osso dalla pelle, a un’emorragia intensa, a febbre non accompagnata da sintomi influenzali e a una paralisi o all’impossibilità di muovere una parte del corpo.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici