COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Alterazioni dell’alvo

Le alterazioni dell'alvo si caratterizzano per irregolarità nella funzione intestinale e si manifestano con squilibri nella defecazione di varia natura, tra cui incontinenza, diarrea, stipsi prolungata, occlusione intestinale.

 

Quali malattie si possono associare all'alterazione dell'alvo?

Le alterazioni dell'alvo non sono sempre indice di un malfunzionamento dell'organismo. Possono essere collegate, infatti, a una condizione transitoria che si verifica dopo un cambiamento nelle abitudini alimentari, stress, stitichezza o disturbi gastrointestinali. Quando l'alterazione è più grave, di lunga durata, con la presenza di diarrea prolungata, tracce di sangue e blocchi della defecazione è possibile che sia il sintomo di una delle seguenti patologie.

Questo non è un elenco esaustivo e sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di persistenza dei sintomi.

 

Quali sono i rimedi contro l'alterazione dell'alvo?

Gli squilibri momentanei del transito intestinale possono essere risolti seguendo un'alimentazione equilibrata, ricca di fibre e con un'idratazione abbondante. In caso di diarrea prolungata o di blocco completo della defecazione è necessario un tempestivo approfondimento diagnostico, che comprende esami di laboratorio, ecografie, colonscopie, radiografie e Tac per appurare la causa del problema e adottare la terapia più adatta al caso.

 

In presenza di alterazione dell'alvo quando rivolgersi al proprio medico?

È necessario rivolgersi al medico in presenza di:

  • un'improvvisa stitichezza con interruzione del passaggio di feci e gas
  • dolore addominale acuto
  • sangue nelle feci
  • pus nelle feci
  • gonfiore addominale
  • nausea, vomito
  • feci piccole e dure (fecalomi o coproliti)
  • bambini che non espellono le feci per oltre tre giorni
  • una perdita di peso improvvisa
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici