COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

International Patients
+39 02 8224 6579

Working hours: Monday to Friday, 9 a.m. – 5 p.m. (Italian time)

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Vaccinazioni obbligatorie, il professor Mantovani al Tg Piemonte

Il Presidente della Repubblica ha recentemente firmato il decreto legge sui nuovi obblighi vaccinali. Per sfatare alcuni falsi miti legati ai vaccini e per ribadirne la validità e l’importanza è intervenuto il professor Alberto Mantovani, Direttore scientifico di Humanitas e immunologo, ospite in studio al Tg Piemonte.

Sono 12 i vaccini obbligatori, ma come spiega il professor Mantovani “Sono tutti necessari perché le malattie infettive sono simili a dei mostri che sono tenuti a bada dai vaccini ed escono dall’acqua quando la sorveglianza vaccinale diminuisce. Ne abbiamo un esempio in questi mesi: è bastato che scendesse la copertura vaccinale per il morbillo per avere un riemergere della malattia con più di duemila casi e il nostro Paese indicato come a rischio, per esempio dagli Stati Uniti”.

Le malattie ci sono, bisogna farle: è falso

“I dati ci dicono che il miglior allenamento per il sistema immunitario non sono le malattie, ma i vaccini. Si pensi che se abbiamo il morbillo il nostro sistema immunitario è compromesso fino a due anni”, spiega il prof. Mantovani.

Cosa si rischia se non si vaccinano i bambini per malattie che ormai sono scomparse?

“Queste malattie non sono scomparse. Dobbiamo ricordare che quando vacciniamo i nostri bambini è come se allacciassimo loro la cintura di sicurezza, ma la allacciamo anche a quei bambini che hanno le difese immunitarie compromesse, come per esempio i 1.500 bambini colpiti dal cancro che vivono nel nostro Paese”.

Perché le famiglie hanno così tanti dubbi?

“Penso che ci siano diversi motivi. Il primo è che abbiamo dimenticato cosa sono le malattie infettive: la polio non è scomparsa e se smettiamo di vaccinarci contro di essa la riavremo ed è quello che è successo con il morbillo e la difterite. Il secondo motivo è che circolano molte menzogne, per esempio quella della connessione tra autismo e vaccinazione che è un falso acclarato. Il terzo motivo è che si è diffusa l’idea che sia meglio ammalarsi e che faccia bene al nostro sistema immunitario, il miglior allenamento è invece il vaccino. Infine, non abbiamo la percezione della solidarietà e della difesa dei più deboli nella nostra società, perché non li vediamo. In questi giorni un mio collega e amico, Andrea Biondi, ha visto morire di morbillo un bambino con leucemia linfatica acuta. Se ci fossimo tutti vaccinati si sarebbe salvato, perché il virus non sarebbe circolato e avremmo protetto anche lui”, ha concluso il professor Mantovani.

Guarda l’intervista al professor Alberto Mantovani, dal minuto 9.21, clicca qui.

 

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici