COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Un autografo speciale per la Ricerca di Humanitas. Parola di Gerry Scotti

La campagna 5×1000 di Fondazione Humanitas per la Ricerca entra nel vivo

con un testimonial d’eccezione, Gerry Scotti.  In ospedale e sul web sono i pazienti

a scegliere in modo trasparente l’area di ricerca clinica cui destinare i fondi raccolti.

5 ricercatori raccontano sfide e successi sui social network.

“L’autografo che faccio più volentieri? E’ quello sul 5×1000 a favore della Fondazione Humanitas per la Ricerca. Perché fanno ricerca per curare”. Parola di Gerry Scotti, che per il terzo anno rinnova il suo sostegno alla ricerca di Humanitas in occasione della campagna per il 5×1000, come testimonial d’eccezione, protagonista degli spot tv e radio che verranno trasmessi tra maggio e giugno sulle più importanti reti nazionali.

Destinazione dei fondi: sono i pazienti a scegliere

La campagna di Humanitas dà voce e ascolto a tutti. In ospedale e sul web, nei mesi di aprile, maggio e giugno, sono gli stessi pazienti e visitatori dell’ospedale a scegliere l’area di ricerca clinica (tumori, malattie autoimmuni e degenerative, neuromotorie, cardio-polmonari, dell’apparato digerente) cui destinare i fondi raccolti dalla Fondazione con il 5×1000, esprimendo la propria preferenza attraverso un’apposita cartolina.

Un modo per sensibilizzare concretamente i cittadini sulle ricadute cliniche della ricerca effettuata in ospedale e sulla trasparenza dei criteri di distribuzione. Già i fondi dell’ultimo 5×1000 assegnati ad Humanitas sono stati distribuiti sulla base delle preferenze espresse dai pazienti:.

Web: le storie di 5 ricercatori

Il sito iomerito.it, che sintetizza il credo della campagna e lo racconta attraverso i traguardi che Humanitas vuole raggiungere grazie alla raccolta del 5×1000 e le storie di chi vive questi progetti in prima persona, è all’insegna della massima interattività con gli utenti anche attraverso i social network. Sull’homepage 5 ricercatori, testimonial di altrettante aree di ricerca clinica dell’ospedale, raccontano perché i loro progetti meritano il 5×1000. Sono Stefano Bona, chirurgo e ricercatore per la cura delle malattie gastro-intestinali, Angela Ceribelli, medico reumatologo e ricercatrice per la cura delle malattie autoimmuni e degenerative, Elisa Di Pasquale, ricercatrice per la cura delle malattie cardiache, Raffaello Furlan, medico internista e ricercatore per la cura delle malattie neuromotorie, Paolo Zucali, oncologo e ricercatore per la cura dei tumori.

Per ciascuno di loro, un social feed visualizza in tempo reale preferenze, voti, like e tweet. Per tutto il mese di maggio, i ricercatori pubblicheranno periodicamente dei post sulla loro attività, interagiranno con il pubblico e parteciperanno a sessioni live via FaceBook attraverso l’account ufficiale www.facebook.com/humanitasmilano, e su Twitter attraverso l’account @humanitasmilano, oltre che con i loro dedicati.

Un’ulteriore occasione per dare ascolto ai singoli, in linea con lo spirito democratico della campagna. Una campagna che invita tutti a condividere e partecipare. Perché se “tutti meritano le migliori cure del mondo”, le migliori cure del mondo meritano il sostegno di tutti.

Sul canale Youtube di Humanitas http://www.youtube.com/humanitasmilano sono visibili tutti i video della campagna: oltre a quelli dei 5 testimonial, anche il video di Gerry Scotti che li presenta.

Perché “tutti meritano”

“Tutti meritano le migliori cure del mondo” è un messaggio in cui Humanitas crede fortemente, e che esprime l’impegno quotidiano, la tensione al miglioramento, la passione e la competenza con cui medici, infermieri e ricercatori dell’ospedale si prendono cura dei malati. Quest’anno la campagna, realizzata ancora una volta realizzata con l’aiuto di una delle più importanti agenzie pubblicitarie italiane, M&C Saatchi, “atterra” in ospedale, illustrando attraverso testimonianze ed immagini gli ospedali Humanitas presenti in tutta Italia, che fanno ricerca per curare. Lo spot TV, con la regia di Cinzia Pedrizzetti, è realizzato dalla casa di produzione Think Cattleya.

In Humanitas si fondono un ospedale, centri specializzati, un’attività di ricerca scientifica riconosciuta a livello mondiale e un polo di insegnamento: ciò favorisce l’applicazione delle innovazioni biomediche direttamente alle cure delle persone, in un processo continuo di innovazione e di miglioramento.

Fondazione Humanitas per la Ricerca è un riferimento internazionale per migliorare la diagnosi e la terapia di numerose patologie oncologiche, cardiovascolari, gastrointestinali ed autoimmuni, e si impegna quotidianamente affinché le conquiste di laboratorio diventino cure. Con la Ricerca e il sostegno dei cittadini con il 5×1000, Humanitas potrà continuare ad offrire ai pazienti le migliori cure del mondo.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici