COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Tumori, come individuare bersagli ad hoc

Alcuni ricercatori del Consorzio STROMA, un gruppo di ricerca finanziato dal sesto programma quadro della Comunità Europea e coordinato da Raffaella Giavazzi, Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri Bergamo, hanno pubblicato sul numero del 1° aprile 2005 della prestigiosa rivista scientifica internazionale Nature Methods una nuova metodologia che consente il riconoscimento di antigeni associati ai vasi sanguigni di certi tumori. A tale articolo è dedicata la copertina della rivista.
Il metodo si basa sulla perfusione con un reattivo che permette la “biotinilazione” delle proteine localizzate sulla parete vascolare, consentendone poi l’identificazione nei vari organi o tessuti.
Nel corso dello studio, sebbene per ora effettuato solo nel topo, sono stati caratterizzati vari antigeni, alcuni dei quali presenti esclusivamente nei tessuti tumorali.
E’ molto difficile identificare delle caratteristiche molecolari per distinguere il tumore dalla cellula normale: la nuova tecnologia, messa a punto nei laboratori di ricerca del Swiss Federal Institute of Technology diretto dal prof. Dario Neri, e sviluppata in collaborazione con la dott.ssa Giavazzi, apre la strada a interessanti studi nell’uomo che potrebbero consentire l’identificazione di nuovi “bersagli” tumorali, in grado di migliorare la diagnosi e in prospettiva la cura dei tumori. La ricerca è molto promettente, anche se per arrivare a un risultato clinicamente utile saranno necessari ancora anni di ricerca e di studio.
La metodica di “biotinilazione”, utilizzabile sia per i tessuti sani sia per i tessuti tumorali, potrebbe inoltre avere applicazioni nello studio di altre patologie ad ampia diffusione, quali l’ateroscolerosi e le malattie infiammatorie.

Rybak JN, Ettorre A, Kaissling B, Giavazzi R, Neri D, Elia G. In vivo protein biotinylation for identification of organ-specific antigens accessible from the vasculature.Nat Methods 2005 Mar 23; 291-298
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?CMD=search&DB=pubmed

Per informazioni:
Dr.ssa Isabella Bordogna
Ufficio Stampa – Istituto Mario Negri
Via Eritrea 62 – 20157 Milano
tel. 02 39014.581
e-mail: ufficiostampa@marionegri.it

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici