COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Torcicollo, l’importanza delle posture corrette

Il torcicollo è una contrattura di tutti i muscoli del collo e può essere dovuto a un movimento improvviso o a una corrente d’aria fredda – soprattutto quando il muscolo è accaldato o disteso. Ne ha parlato la dottoressa Lara Castagnetti, osteopata e specialista in in Medicina Fisica e Riabilitativa in Humanitas al programma Life – Obiettivo benessere, in onda su Rai RadioUno.

“Il muscolo, soprattutto dopo aver fatto sport o essere stato in un ambiente caldo, è rilassato. Quando arriva l’aria fredda, soprattutto se diretta, il muscolo si retrae per difendersi e rimane bloccato. Il collo dunque si blocca in una posizione che tende ad avere inclinazione laterale, con conseguente difficoltà nei movimenti”, spiega la dottoressa Castagnetti.

Quando rivolgersi al medico?

“Questa contrattura può però celare anche altri problemi un pochino più gravi, come le discopatie, e dunque il consiglio è di valutare la situazione. Se il torcicollo si rivolve in maniera graduale e dura qualche giorno senza irradiazione agli arti, non c’è da preoccuparsi. Se invece permane nel tempo, arriva a durare alcune settimane, c’è irradiazione con formicolio all’arto, è bene rivolgersi al medico per accertamenti”.

L’importanza di assumere posture corrette

“Le posture scorrette influiscono molto sulla salute del nostro collo, così come gli stati d’ansia: sulla zona cervicale e sulle spalle si accumula infatti molta tensione”, racconta la dottoressa.

È molto comune, soprattutto in coloro che lavorano in ufficio, stressare collo e spalle con posizioni dannose. Alcuni consigli: “La tastiera del pc deve essere a una distanza tale dal corpo, per cui gli avambracci restino appoggiati sulla scrivania, in modo da non tenere sempre in contrazione i muscoli della cervicale e delle spalle. Il margine superiore dello schermo poi deve essere all’altezza dei nostri occhi”, precisa la dottoressa.

Gli esercizi di stretching

“Oltre all’assunzione di una posizione corretta, può essere molto utile l’esecuzione di alcuni minimi esercizi tutti i giorni, da fare magari dopo un paio d’ore di posizione statica. Si può trarre beneficio dalla flessione laterale della testa e dal mantenimento per qualche istante della posizione, dalla rotazione della testa e dalla flessione anteriore”, suggerisce la dottoressa Castagnetti.

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici