COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Torcicollo: come si cura?

Il torcicollo è un disturbo particolarmente diffuso, dall’insorgenza improvvisa e di una durata che non supera qualche giorno. 
Ma quando può insorgere un torcicollo? E quando è opportuno affidarsi allo specialista?

Ne parliamo con la dottoressa Lara Castagnetti, specialista in Riabilitazione Ortopedica e Osteopatia in Humanitas.

Torcicollo: di cosa si tratta e perché si scatena

Quando parliamo di torcicollo intendiamo una manifestazione caratterizzata da forte dolore nell’area del collo. È un disturbo con origine di tipo muscolare e scheletrico, che provoca in chi ne soffre difficoltà a muovere la testa in estensione, rotazione o flessione. 

Il torcicollo si associa in particolar modo a contratture muscolari e patologie della colonna vertebrale. Una contrattura si può verificare a seguito di svariati fattori scatenanti, come gli sbalzi di temperatura, il mantenimento per un tempo prolungato di posizioni scorrette, o ancora a seguito di eventi traumatici e movimenti bruschi (per esempio un colpo di frusta provocato da un incidente).

Qualora il dolore al collo non dovesse risolversi in pochi giorni, la causa potrebbe essere un disturbo alla colonna cervicale, come una difficoltà correlata ai dischi intervertebrali, un’ernia del disco, oppure spondiloartriti reumatiche autoimmuni che si associato a infiammazioni alla colonna vertebrale, ma quest’ultimo è un fattore di rischio più raro rispetto agli altri. 

Torcicollo: come si cura?

Quando il dolore causato dal torcicollo è particolarmente intenso, può essere utile ricorrere a una doccia tiepida: il getto d’acqua, infatti, con la sua azione effettua un naturale massaggio ai muscoli, contribuendo a rilassarli. Anche i farmaci antinfiammatori possono portare sollievo.

Invece mantenere la testa immobile, per quanto sul momento aiuti a non avvertire il dolore, a lungo andare favorisce la rigidità muscolare, andando ad aggravare il disturbo. Per rilassare la zona sono dunque consigliati i piccoli movimenti controllati e gli esercizi di stretching.

A seguito della visita medica, inoltre, si può valutare il ricorso al kinesio taping, trattamento che prevede l’applicazione di specifici cerotti con funzioni antinfiammatorie e antidolorifiche. 

Quando ricorrere allo specialista

È opportuno prenotare un controllo da uno specialista se il dolore si prolunga per un tempo superiore alla settimana, oppure se gli episodi sono particolarmente frequenti (per esempio se il torcicollo si ripropone una volta al mese), o ancora se si è costretti a ricorrere all’aiuto farmacologico

È consigliato ricorrere alla visita specialistica anche se il dolore al collo si associa ad altri sintomi come mal di testa, mal di schiena e dolore alle spalle. In tal caso, infatti, potrebbero venire prescritti esami di controllo per definire più accuratamente il quadro diagnostico, come la radiografia e la risonanza magnetica. 

Laddove il torcicollo si accompagnasse a difficoltà a respirare, a parlare, a camminare o a deglutire, debolezza e intorpidimento degli arti è consigliabile recarsi direttamente in pronto soccorso, per assicurarsi che non siano presenti delle lesioni del sistema nervoso centrale.

Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitativa

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici