COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

A Milano il super laser per salvare la vista

Tecnologia tedesca e know-how italiano: nel nuovo Centro Oculistico Humanitas un laser unico al mondo per correggere i difetti visivi in modo veloce, efficace e non invasivo. 

Un anno di lavoro per aggiungere alla sofistica macchina “made in Germania” tutta l’esperienza, la tecnica e il know-how italiano. Humanitas Centro Oculistico presenta il nuovo super laser per la cura di miopia, astigmatismo, presbiopia e ipermetropia. Messo a punto dal dott. Paolo Vinciguerra e dalla sua équipe, che hanno completamente personalizzato la macchina originale trasformandola in uno strumento unico al mondo, quello di Humanitas Centro Oculistico è un laser di nuova concezione, in grado di ottenere risultati mai raggiunti fino ad ora, migliorando qualità visiva e ponendosi come alternativa ai trapianti di cornea.

“Questo laser è la punta di diamante del nuovo Centro – spiega il responsabile, il dott. Paolo Vinciguerra -. Uno strumento estremamente sicuro ed efficace, che consente di rispettare al massimo la fisiologia dell’occhio, scolpendo la cornea con precisione sub-micrometrica mantenendone una forma naturale pur correggendo il difetto visivo”.

Interventi personalizzati e meno invasivi con il laser Schwind

Il laser ad eccimeri di Humanitas Centro Oculistico è unico al mondo perché integra tecnologie differenti e sofisticate: di ultima generazione e dotato di software sviluppati ad-hoc, in collaborazione proprio con l’équipe del Centro, consente di correggere i difetti visivi (miopia, astigmatismo, presbiopia, ipermetropia) in modo sempre meno invasivo, preservando il più possibile la cornea e risparmiandone il tessuto, e in soli 60 secondi di intervento.  

L’aggiunta di un sofisticato sistema di tracking (inseguimento oculare) permette inoltre di tenere conto in sede operatoria di tutti i possibili movimenti involontari dell’occhio su tutti e 6 i piani di riferimento (destra, sinistra, alto, basso, avanti, indietro e movimenti circolari ed angolari), per interventi estremamente rapidi e ancora più precisi.

Il laser possiede anche un sofisticato sistema di OCT (tomografia ottica a radiazione coerente), che consente di ottenere immagini dell’occhio ad altissima risoluzione, in modo tale che in fase operatoria è possibile controllare costantemente e in tempo reale l’esatto spessore della cornea e verificare l’andamento dell’intervento. Indispensabile, dunque, l’utilizzo dell’OTC nei trattamenti transepiteliali: permette di misurare con precisione lo spessore – solitamente non omogeneo – del tessuto di rivestimento dell’occhio (epitelio), consentendo un recupero post operatorio meno doloroso e più rapido.

L’estrema precisione del nuovo laser del Centro Oculistico Humanitas permette di effettuare anche trattamenti alternativi al trapianto di cornea, o vaporizzando solamente la parte malata del tessuto corneale o creando il giusto “letto” per un innesto lamellare. Inoltre, la sua l’azione può essere regolata con due differenti gradi di intensità: una più forte, per la rimozione rapida del tessuto, e una meno intensa per ottenere una perfetta levigatezza della superficie della cornea.

A questi vantaggi si aggiunge un sistema automatizzato di eliminazione dei vapori prodotti durante l’intervento, che vengono completamente aspirati senza tuttavia seccare la cornea. Da non trascurare, poi, l’estrema rapidità  con cui è possibile eseguire l’intervento e la grande versatilità grazie alla quale è possibile correggere difetti prima non risolvibili, caratteristiche che fanno di questo strumento uno dei laser più precisi al mondo.

Un’applicazione appositamente sviluppata insieme ad Humanitas, infine, consente di combinare l’utilizzo di questo laser al cross linking (o intervento di fotodinamica corneale) per la cura del cheratocono, rinforzando la struttura corneale ed evitando così il ricorso al trapianto.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici