COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Mestruazioni: gli alimenti che potrebbero peggiorare i sintomi

Durante le mestruazioni, molte donne soffrono dei sintomi più disparati, dal mal di testa, ai crampi addominali, al gonfiore, agli sbalzi d’umore.
Anche se ogni caso va a sé, esistono alcuni alimenti che, se assunti in concomitanza con le mestruazioni, possono peggiorarne i sintomi.

Insieme alla dottoressa Martina Gozza, dietista di Humanitas e in Humanitas Medical Care De Angeli, vediamo quali alimenti è meglio evitare durante il ciclo.

Sale

Il consumo eccessivo di sale porta alla ritenzione idrica, che può provocare gonfiore. Per ridurre la sintomatologia, è consigliato non aggiungere sale ai cibi ed evitare quelli altamente lavorati che contengono molto sodio, preferendo l’uso di spezie ed erbe aromatiche

Zucchero

Va bene se assunto con moderazione, ma abusarne può causare un picco di energia che sarà inevitabilmente seguito da un crollo. Questo può peggiorare l’umore. 

Se durante il ciclo si ha la tendenza a sentirsi lunatiche, tristi o ansiose, fare attenzione al consumo di zucchero e di cibi che lo contengono può aiutare a regolare gli sbalzi d’umore.

Caffè

La caffeina può causare ritenzione idrica e gonfiore. Può anche rendere meno sopportabile il mal di testa e causare problemi digestivi e intestinali, specie in caso di tendenza alla diarrea.

Se però si è bevitori assidui di caffè, è meglio limitare il consumo, piuttosto che eliminarlo del tutto: infatti anche l’astinenza da caffeina può causare mal di testa.

Alcol

L’alcol può avere una serie di effetti negativi sul corpo, che possono esacerbare i sintomi del ciclo.

Ad esempio, l’alcol disidrata, il che può peggiorare l’emicrania e causare gonfiore. Può anche portare a problemi intestinali e digestivi, come diarrea e nausea.

Inoltre, i postumi della sbornia possono causare alcuni degli stessi sintomi che si verificano durante il ciclo, come mal di testa, la nausea e/o il vomito e la diarrea.

Alimenti piccanti

In molte persone gli alimenti piccanti scombussolano lo stomaco, provocando diarrea, mal di stomaco e nausea. Se normalmente questi piatti affaticano la digestione, è meglio evitarli, a maggior ragione, durante il periodo del ciclo.

Carne rossa

Durante il ciclo, l’organismo produce prostaglandine: questi composti aiutano l’utero a contrarsi e a liberarsi del rivestimento uterino, determinando il flusso mestruale. Tuttavia, alti livelli di prostaglandine causano crampi. La carne rossa è ricca di ferro, ma è anche ricca di prostaglandine: per questo è meglio evitarla e prediligere piuttosto legumi, pesce o carne bianca.

Alimenti che, di norma, vengono tollerati con difficoltà

Potrebbe sembrare ovvio, ma vale la pena sottolinearlo: in caso di intolleranze alimentari, non assumere questi alimenti durante il ciclo diventa fondamentale:

Ad esempio, può capitare che una persona intollerante al lattosio mangi un gelato o una mozzarella ogni tanto e magari accusi qualche lieve disturbo. Durante le mestruazioni, è imprescindibile evitare i cibi verso cui si manifestano intolleranze in quanto i sintomi potrebbero essere più accentuati, arrecando fastidiosi disagi all’organismo.

Alcuni consigli per ridurre i crampi mestruali

Evitare determinati cibi non è l’unica azione da intraprendere per alleviare i sintomi del ciclo. Infatti, in caso di crampi dolorosi, si può:

  • Assumere farmaci da banco, a partire dall’ibuprofene;
  • Fare esercizio fisico: attività come lo yoga, ad esempio, possono aiutare a ridurre i crampi, così come alcune posizioni consentire di placare il mal di schiena;
  • Preparare impacchi caldi. Borse dell’acqua calda o impacchi caldi possono lenire il dolore all’addome e alla schiena;
  • Massaggiarsi schiena, stomaco e pancia. Massaggiare lo stomaco o la schiena possono ridurre il dolore mestruale. 

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici