COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Mal di testa durante l’atterraggio dell’aereo: perché succede?

Il mal di testa è senza dubbio uno dei fastidi più debilitanti e frustranti, specie quando non se ne capisce immediatamente la causa. 

In particolare, c’è un tipo di mal di testa, magari correlato al dolore alle tempie, che colpisce alcune persone durante l’atterraggio dell’aereo. Questo mal di testa può essere fastidioso al punto da far desistere alcune persone a viaggiare in aereo.

Perché, quindi, il mal di testa in aereo è così frequente? E come contrastarlo?

Ne parliamo con il dottor Vincenzo Tullo, specialista neurologo e responsabile dell’ambulatorio sulle cefalee di Humanitas.

Mal di testa in aereo: non solo all’atterraggio

Il mal di testa in aereo può svilupparsi in diversi momenti del volo. C’è chi ha emicrania durante il decollo, quando l’aereo sta prendendo quota, chi all’atterraggio, o in generale nella discesa, e chi invece durante il volo.

Non si tratta di un dolore costante: può peggiorare e andare ad acuirsi in diverse occasioni, durante il viaggio in aereo, determinando un momento critico per il paziente con cefalea.

Specifichiamo comunque che, in genere, è l’atterraggio a dare problemi: in questa fase oltre l’85% dei pazienti lamenta fastidiosi sintomi.

Come si manifesta il mal di testa in aereo?

Il mal di testa in aereo si manifesta con cefalea di forte intensità, ma di breve durata, che abbia almeno due di queste tre caratteristiche:

  • è unilaterale, a destra o a sinistra;
  • il dolore è localizzato prevalentemente in regione orbitaria e frontale;
  • il dolore si manifesta a stilettate o trafittivo o talvolta pulsante.

Il dolore non è associato a vomito, o a disturbo alla luce e ai rumori.

Per diagnosticare il tipo di mal di testa causato dall’aereo è importante focalizzarsi sulla fase di regressione dei sintomi: bisogna controllare se, nel giro di mezz’ora dal decollo o dalla discesa, la cefalea è migliorata.

Mal di testa in aereo: quali sono le cause?

La fisiopatologia è piuttosto complessa: verosimilmente è dovuta a una variazione della pressione barometrica a livello dei seni paranasali. Il mal di testa in aereo colpisce anche i viaggiatori privi di patologie a carico dei seni paranasali, che devono essere sempre escluse con una visita otorinolaringoiatrica.

Quali sono i rimedi per il mal di testa durante l’atterraggio?

In caso si voglia evitare il mal di testa in aereo, si può assumere preventivamente un analgesico circa un’ora prima: in questo modo si può ridurre l’intensità del dolore e, nel migliore dei casi, evitarne la comparsa. 

Gli analgesici da prendere per limitare il dolore (che sia mal di testa, che sia dolore alle tempie), possono essere antinfiammatori come Naprossene o Ibuprofene, il Paracetamolo e anche i triptani.

Specialista in Neurologia

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici