COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 82224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Deviazione del setto nasale: i sintomi e le cure

Il setto nasale è costituito da osso e cartilagine e divide le cavità nasale in due unità chiamate fosse nasali, alle quali si accede attraverso le narici. Quando è storto, viene generalmente definito “setto deviato”.

Questa condizione è comune a molte persone – circa l’80% della popolazione, la maggior parte inconsapevolmente, ha infatti un disallineamento del setto nasale che in alcuni casi può rendere difficoltosa la respirazione.

Tra le altre cose, il setto è particolarmente fragile e anche un leggero urto o una lesione al naso possono deviarlo.

Approfondiamo l’argomento con il dottor Armando De Virgilio, otorinolaringoiatra in Humanitas e presso l’ambulatorio Humanitas Medical Care Milano Premuda.

Setto deviato: i sintomi

Di norma, il più comune sintomo di un setto deviato è la congestione nasale, generalmente con un lato del naso più congestionato dell’altro, insieme alla difficoltà respiratoria. Altri sintomi frequenti possono essere:

–   problemi a dormire;

–   respiro rumoroso e russamento;

–   dolore facciale o cefalea.

Molte persone, tuttavia, hanno un setto leggermente deviato che non causa particolari problemi.

Setto nasale deviato: quali esami fare?

Coloro che percepiscono sempre il naso chiuso e hanno difficoltà a respirare, dovrebbero consultare lo specialista otorinolaringoiatra. Le cause di questi sintomi possono essere diverse ed è importante indagarle prontamente.

Dopo aver esaminato il naso ed i distretti adiacenti, lo specialista può suggerire al paziente di sottoporsi a ulteriori esami come:

–   endoscopia nasale: un tubo flessibile chiamato “endoscopio” permette di esaminare le fosse nasali in maniera più dettagliata;

–   scansione TC del massiccio facciale: un test di imaging che consente di studiare nel dettaglio le strutture ossee del naso e dei seni paranasali

Come si cura la deviazione del setto nasale?

Molte persone con un setto deviato non hanno bisogno di cure particolari.

Se il problema risulta invalidante per il paziente, poiché impedisce di respirare normalmente, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico di correzione funzionale del setto nasale (settoplastica), che consente di riallineare il setto nasale deviato. L’intervento di settoplastica è un intervento funzionale e non comporta la modifica della forma del naso.

«Durante la settoplastica, il chirurgo, lavorando all’interno del naso, pratica una piccola incisione nel setto e rimuove l’osso o la cartilagine in eccesso, per uniformare lo spazio respiratorio delle narici. Dopo l’intervento non saranno presenti lividi o gonfiore del naso, e nella maggior parte dei casi non c’è dolore. In Humanitas quando possibile non posizioniamo tamponi nasali e quando necessario vengono rimossi entro 12-18 ore. Se possibile, è meglio aspettare che il naso smetta di crescere, intorno ai 15 anni, per sottoporsi a un intervento chirurgico», conclude il dottor De Virgilio.

Specialista in Otorinolaringoiatria

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici