COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Aspetto delle unghie e stato di salute

L’aspetto delle unghie non è solo una questione estetica. La struttura, la forma e il colore che assumono sono infatti indicatori importanti rispetto allo stato di salute dell’organismo. Ne parliamo con gli specialisti di di Dermatologia in Humanitas.

Le unghie sane si caratterizzano per una superficie levigata, un colore roseo e una buona resistenza. Un cambiamento di aspetto non va mai sottovalutato, perché può essere la spia di qualche disturbo (come per esempio traumi o disturbi della pelle – psoriasi, micosi – o disturbi dell’apparato cardiocircolatorio) oppure il segnale che si stanno adottando abitudini dannose (come una manicure aggressiva, l’applicazione di smalti scadenti o una scarsa precauzione nel corso delle faccende domestiche).

Le unghie possono cambiare in termini di consistenza, forma e colore. Di seguito le principali condizioni in cui le unghie possono presentarsi e una loro possibile spiegazione.

Unghie fragili 

La unghie fragili sono in genere sottili, molli, opache e tendono a spezzarsi e a scheggiarsi facilmente. La causa può risiedere in una carenza di vitamine (A, B6, E) o di sali minerali (ferro, selenio, rame, zinco). Minerali e vitamine – oltre ad aminoacidi, grassi e acqua – sono componenti delle unghie e una loro carenza può influire sulla consistenza delle unghie.

Le unghie fragili posso dipendere da scorrette abitudini alimentari, patologie debilitanti o lunghi trattamenti farmacologici, ma anche da manicure aggressive o troppo frequenti e dal contatto eccessivo con acqua, detergenti o prodotti chimici.

Unghie gialle

Le unghie gialle possono essere dovute all’uso di smalti scadenti o alla loro applicazione direttamente sulle unghie (soprattutto se di colori molto intensi), senza utilizzare una base incolore protettiva.

Alla loro origine poi, possono anche esserci disturbi come patologie dell’apparato respiratorio (pleuriti, sinusiti croniche, bronchiti). In questo caso a diventare gialle sono anche le unghie dei piedi.

Unghie blu-violacee

 Se tutte le unghie assumono un colore che tende al blu-viola possono indicare la presenza di problemi cardiocircolatori. Se la circolazione del sangue non avviene in maniera corretta infatti, i tessuti non sono ben ossigenati e assumono un colore blu, ben evidente nelle unghie.

Macchioline bianche sulle unghie

Le macchie bianche sono bolle d’aria presenti tra le lamine ungueali. Sono dovute a microtraumi a carico della matrice dell’unghia, ovvero il tessuto deputato alla produzione della lamina ungueale. Le macchioline bianche possono essere spia di una patologia della pelle, come psoriasi e dermatite atopica, soprattutto se si presentano su tutte (o quasi) le unghie.

Macchioline scure sulle unghie

 La presenza di piccole macchie scure sulle unghie è dovuta a emorragie sotto la lamina, spesso in seguito a un trauma. Questo tipo di macchiolina tende a regredire spontaneamente e in breve tempo, qualora non accada potrebbe trattarsi di un neo benigno o di un melanoma, ed è bene consultare il dermatologo.

Righe verticali sulle unghie

La presenza di righe verticali e parallele sulla superficie delle unghie, dalla profondità variabile, può essere legata al naturale processo di invecchiamento oppure alla presenza di eczemi cronici.

Avvallamenti sulle unghie

 La comparsa di solchi orizzontali sulle unghie – chiamati linee di Beau – possono essere dovuti a un trauma. Se gli avvallamenti sono presenti su tutte le unghie possono segnalare un’anemia, come accade nelle emorragie acute.

Unghie bianche e brune

 La presenza di zone bianche e zone brune sull’unghia può indicare la presenza di un fungo (si parla di onicomicosi). Per evitare che l’infezione si estenda anche ad altre unghie è bene intervenire tempestivamente, consultando il dermatologo. Potrebbero rendersi necessarie creme o lacche antimicotiche e la somministrazione di antimicotici per via orale.

Unghie bianche e rosa

Unghie bianche che presentano una striscia rosa nella parte finale possono essere spia di una cirrosi epatica.

Unghie a cucchiaio

La coilonichia, ovvero quando le unghie appaiono scavate al centro a forma di cucchiaio, può segnalare una carenza di ferro e quindi un’anemia. Le unghie a cucchiaio possono essere dovute anche a problemi alla tiroide o essere conseguenti a traumi professionali.

Unghie a vetrino di orologio

Anche detta ippocratismo digitale, questa anomalia coinvolge tutte le unghie che si presentano convesse, proprio come un vetrino di un orologio, e vanno a ricoprire la punta dei polpastrelli. Può manifestarsi in caso di patologie dell’apparato respiratorio, del fegato e dell’intestino e in coloro che abusano di alcol o che sono forti fumatori. 

Unghie a ditale

 Le unghie a ditale presentano piccole depressioni a forma di cupola sulla superficie. È un’anomalia tipica di patologie della pelle, come psoriasi, alopecia areata e allergia da contatto.

Unghie a grotta

 L’unghia in questo caso tende a crescere verso l’alto con conseguente ispessimento della sua estremità, dovuta alla formazione di una cavità sottostante (detta grotta) che si riempie di materiale corneo. Questa anomalia può essere legata a una disfunzione della tiroide o alla psoriasi; se colpisce le unghie dei piedi invece, la causa può risiedere in scarpe troppo strette che danno vita a traumi continui.

Unghie ondulate

 La presenza di piccole creste sulla superficie delle unghie può essere dovuta a manicure troppo aggressive, che tendono a danneggiare la matrice delle unghie.

Unghie spesse

Se l’unghia si ispessisce al punto da assomigliare a un artiglio, si parla di onigrifosi. Questa anomalia è legata all’invecchiamento del compartimento vascolare delle unghie e infatti è in genere caratteristica delle persone anziane. Può però anche derivare dall’uso di scarpe dalla punta troppo stretta.

Distaccamento delle unghie

 Il distaccamento di una o più lamine ungueali può derivare da un’intossicazione da farmaci o dalla presenza della sindrome di Raynaud, una malattia in cui si ha un’interruzione temporanea dell’afflusso si sangue alle dita delle mani.

Dolore alle unghie

 Se si avverte dolore quando si preme un’unghia, è possibile vi sia un glomo, una formazione vascolare del letto ungueale. È necessario consultare il dermatologo per asportarlo. 

Unghie incarnite

L’unghia si incarnisce quando la parte laterale dell’unghia penetra nel derma e non scorre in avanti. Questo genera una serie di infezioni molto dolorose e la formazione di noduli reattivi. Le unghie incarnite sono spesso dovute alla forma del piede, ma l’obesità e l’uso di calzari rigidi possono favorirne la comparsa. Questo disturbo va trattato tempestivamente.

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici