COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Appendicite, quando l’appendice si infiamma

L’appendicite è l’infiammazione dell’appendice, un prolungamento dell’intestino presente in tutti noi fin dalla nascita. Di appendicite ha parlato il dottor Stefano Bona, Responsabile della Sezione di Chirurgia generale e Day Surgery in Humanitas, ospite a Life Obiettivo benessere in onda su Rai Radio Uno.

L’appendice è un prolungamento dell’intestino, che si trova a livello del cieco, la prima parte dell’intestino crasso. In genere l’appendice si infiamma per un’ostruzione del suo lume, che è piuttosto sottile rispetto a quello intestinale; se il lume si ostruisce, il muco che ristagna può andare incontro a infezione o infiammazione, per la presenza dei batteri nell’intestino. L’appendicite è la malattia più frequentemente riscontrata a carico dell’appendice, può colpire tutte le fasce di età ed è più comune sotto i 14 anni.

I sintomi dell’appendicite

Non si può prevenire l’infiammazione dell’appendice, ma è importante riconoscerla per tempo. Può essere lieve e dare vaghi disturbi digestivi e un dolore modesto, ma anche presentarsi in forme più gravi e acute (come la peritonite) che costituiscono un’urgenza e necessitano di visita medica immediata e spesso di intervento.

Il sintomo cardine è il dolore collocato nella zona in basso e a destra dell’ombelico, dolore che può essere di varia entità a seconda della gravità dell’infiammazione e dell’infezione. Altri sintomi possono essere: nausea, vomito (nelle fasi più avanzate), febbre (nelle forme più gravi), alterazione degli esami del sangue. È essenziale però la valutazione del chirurgo per la corretta diagnosi.

Come si procede in caso di appendicite?

In caso di appendicite acuta, con rischio di peritonite, occorre l’intervento chirurgico. Negli altri casi può essere indicata terapia antibiotica oppure si può valutare di procedere con intervento chirurgico, purché si siano escluse altre cause e si sia dunque certi che si tratti di appendicite.

L’intervento, nella maggior parte dei casi, si esegue in laparoscopia, con l’introduzione di una telecamera nell’addome che ne permette l’esplorazione completa.

Specialista in Chirurgia Generale

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici