Best Academia, in Humanitas un corso di formazione per fare il punto sui progressi dell’endoscopia nel trattamento dell’Esofago di Barrett, infiammazione precancerosa favorita dal reflusso gastroesofageo. L’evento si è svolto con successo il 22 e il 23 aprile scorso ed è stato coordinato dal dott. Alessandro Repici, Responsabile dell’unità di Endoscopia Digestiva.

 

 

 

Che cos’è Best Academia?

Best Academia è un corso di formazione per Gastroenterologi e Anatomopatologi organizzato ogni anno nei centri di riferimento Europei per il management dell’esofago di Barrett. Best Academia è coordinata dall’Amsterdam Medical Center ed include Humanitas come unico ospedale italiano del circuito europeo. Obiettivo del corso quello di fare il punto sulle tecniche più moderne e le metodiche più avanzate per la valutazione ed il trattamento endoscopico di tale condizione. Radiofrequenza, mucosectomia e la gestione delle complicanze sono state alcune delle tematiche affrontate durante l’evento, arricchito da sessioni live di training hands-on per i gastroenterologi ed al microscopio per gli anatomopatologi.

 

Che cos’è l’Esofago di Barrett?

L’esofago di Barrett è una condizione caratterizzata dalla presenza di metaplasia intestinale a carico dell’esofago distale. Tale quadro sembra essere correlato con la malattia da reflusso gastroesofageo. L’acido gastrico, risalendo in esofago determina un continuo danno infiammatorio a carico della mucosa normale (epitelio pavimentoso stratificato) che per difendersi dai continui attacchi acidi provocati dal reflusso si trasforma ed assume caratteristiche simili a quelle duodenali; tale condizione è considerata precancerosa per il rischio che l’epitelio anomalo possa andare incontro a replicazione.

 

Quali tecniche sono state approfondite durante l’evento?

Durante l’evento Best Academia sono state approfondite diverse tematiche:

  • Update delle letteratura e delle linee guida italiane. Dalla diagnosi istologica alla definizione di displasia passando per il timing del trattamento endoscopico.
  • Ablazione con radiofrequenza endoscopica. Procedura che consiste nella distruzione del tessuto esofageo mediante una fonte di calore.
  • Mucosectomia. Resezione endoscopica della mucosa esofagea coinvolta tessuto esofageo. È indicata quando le biopsie evidenziano una displasia di basso o alto grado.