Milano ospiterà dal 15 al 18 marzo prossimi la prima edizione della Milano Digital Week: una rassegna che vede oltre 300 appuntamenti in tutta la città come mostre, seminari, dibattiti, performance, spettacoli, workshop, corsi di formazione e laboratori dedicati alla produzione e alla diffusione di conoscenza e innovazione attraverso il digitale.

La Milano Digital Week vede anche una partnership tra Humanitas e Wired, quest’ultimo è stato infatti chiamato a realizzare un dizionario 4.0 con 30 parole chiave di questa trasformazione con l’obiettivo di raccontare, insieme a Humanitas, le dinamiche e le prospettive più recenti e rilevanti che oggi trovano una nuova identità e tante opportunità nel punto di intersezione tra medicina, tecnologie digitali e stili di vita.

Gli obiettivi della rassegna

La Milano Digital Week è promossa dal Comune di Milano – Assessorato alla Trasformazione Digitale e Servizi Civici e realizzata da Cariplo Factory, in collaborazione con IAB – Interactive Advertising Bureau e Hublab e grazie ai Partner BMW Italia, Fastweb, Intesa Sanpaolo, Nexi, Samsung, Scout24 e TeamSystem.

L’iniziativa vede il coinvolgimento, per esempio, di università, luoghi di formazione e ricerca, aziende e associazioni, istituzioni e startup e tante altre realtà che si racconteranno non solo agli addetti ai lavori, ma anche ai cittadini e agli studenti. Un’occasione per conoscere e provare a comprendere una città dalla profonda tradizione innovatrice con un tessuto progettuale e produttivo trasversale, capace di accogliere giovani e talenti e di accompagnarli nella loro crescita professionale.

L’innovazione digitale milanese è stata mappata e suddivisa in 14 cluster che hanno, però, tutti a che fare con la qualità della vita dei cittadini: salute, educazione, società, città, welfare, mobilità, market, business, sicurezza, software, manifattura, data, comunicazione e arti. 

Tanti gli appuntamenti a BASE

BASE sarà il quartier generale della rassegna; qui si terranno infatti alcuni degli appuntamenti ideati e curati dall’organizzazione della Milano Digital Week, come: una mostra fotografica per raccontare l’innovazione attraverso venti storie interpretate da fotografi di fama internazionale; una rassegna in sala cinema dedicata ai documentari in VR (realtà virtuale); incontri e riflessioni su temi molto attuali come le fake news (con un dibattito sostenuto da tre direttori di testate giornalistiche), sharing mobility e urbanistica, smart living e progettazione, innovazione nelle piccole e medie imprese, trasformazione del lavoro nell’era digitale (con approfondimenti per esempio su blockchain non solo in ambito finanziario e intelligenza artificiale).

Alcune anticipazioni

  • Incontri con aziende, università e centri di formazione. Molte delle università e dei centri di formazione del territorio (come per esempio Politecnico di Milano, Università degli Studi di Milano – Bicocca, Scuola Politecnica di Design e IED – Istituto Europeo di Design) sono coinvolti in workshop, lezioni aperte, conferenze, installazioni interattive, entertainment, game, arte digitale, sound in un dialogo a distanza con le aziende del territorio lombardo monitorate dall’Osservatorio delle piccole e medie imprese di Senaf Tecniche Nuove.
  • Servizi per il cittadino. Confindustria digitale con la collaborazione del Team per la Trasformazione Digitale e delle Associazioni territoriali di Confindustria, organizza il Roadshow Sistema Paese 4.0 per supportare la diffusione delle grandi piattaforme digitali previste dal Piano Triennale e facilitare così una maggiore collaborazione tra Pubblica Amministrazione e mercato. Verranno creati momenti di confronto e dibattito sulle principali componenti previste dal Piano Triennale, con l’obiettivo di diffondere la conoscenza sui benefici che possono portare e stimolare lo sviluppo di nuove progettualità trasversali. Tante anche le occasioni per scoprire e imparare a utilizzare gli strumenti digitali a disposizione dei cittadini.
  • Mondo dell’arte. Molti sono anche gli eventi dedicati all’incontro tra arti e mondo digitale che vanno dalla fotografia all’arte fino al design e alla musica. Fra le proposte anche le attività di AIAP (Associazione italiana design della comunicazione visiva) che accompagneranno il pubblico in un percorso dalla tipografia ai digital typefaces. Con “Park Mapp”, un’applicazione sviluppata dallo studio Park Associati, si potranno invece esplorare con un tour guidato le architetture moderne e contemporanee di Milano. Alla Triennale di Milano sarà poi presente STARTS, l’iniziativa lanciata dalla Commissione Europea per promuovere l’innovazione digitale, con una rassegna dei video dei progetti più significativi degli ultimi tre anni.
  •  Alfabetizzazione digitale. “ABCDigital” è invece il programma di alfabetizzazione e diffusione della cultura digitale in cui i giovani insegnano agli over 60. Vi sarà poi “Prontuario per genitori di nativi digitali”, l’incontro dedicato alle famiglie per fornire un valido strumento per supportare il dialogo tra genitori e figli sulla conoscenza e fruizione del mondo digitale.

Sarà possibile consultare il calendario completo su www.milanodigitalweek.com, altre informazioni presenti alla pagina dell’evento Facebook.