La disfunzione erettile non è una malattia ma un sintomo, spia di altre patologie come le alterazioni cardiovascolari, le problematiche endocrine e metaboliche, il diabete o altre malattie neurologiche.

Ne ha parlato il dottor Alessandro Pizzocaro, andrologo di Humanitas.

 

 

Quali sono i sintomi della disfunzione erettile?

La disfunzione erettile può sia ridurre la capacità di iniziare l’erezione, e quindi avere un’erezione massima, sia di mantenerla.

Inoltre, molto frequentemente, quando il problema non è tanto psicologico ma organico, può verificarsi una riduzione delle erezioni spontanee mattutine, che sono molto importanti perché servono a riossigenare il pene.

 

Ci sono altre disfunzioni che si legano a questo sintomo?

Alla disfunzione erettile si associano altre disfunzioni relative alla sfera sessuale come l’eiaculazione, che quando l’erezione non è completa può diventare precoce, e la diminuzione del desiderio sessuale.

Spesso il paziente che non riesce a ottenere rapporti sessuali cerca di evitarli, proprio per non dover affrontare ulteriori insuccessi.

 

Prenota una visita andrologica per disfunzione erettile