Quali sono le caratteristiche di un Neuro Center di eccellenza? Perché è importante che ci sia un rapporto costante tra clinica e ricerca? A queste domande hanno risposto i visiting professors internazionali che in occasione del convegno “Unmet Needs in Dystonia” hanno fatto visita al Neuro Center di Humanitas.

Albanese

Quali sono le caratteristiche di un Neuro Center di eccellenza?

“Sicuramente una delle più grandi risorse è costituita dalla presenza di un team multidisciplinare, dove neurochirurghi, neurologi, ingegneri biomedici, neuroscienziati e neurofisiologi lavorano insieme per coniugare gli sforzi di ricerca e clinica”, ha commentato Jens Volkmann, professore di Neurologia presso la Julius-Maximilians University di Wurzburg, in Germania. “In tal senso – ha aggiunto Joachim Krauss, professore presso il Dipartimento di Neurochirurgia della Medical University di Hannover, Germania – la situazione ideale si verifica quando si riesce a condurre una ricerca translazionale, orientata cioè a portare le scoperte dal laboratorio all’ambito clinico”. “Una delle caratteristiche ideali – ha affermato Marie Vidailet, professoressa presso l’Università Pierre Marie Curie Hopital de la Salpetriere – è quella che avete in questa Università, dove viene favorito l’incontro di persone provenienti da diversi Paesi e con diverso bagaglio di esperienze per farle lavorare insieme con sforzo sinergico”.

“È importante che vi sia uno scambio costante tra clinica e ricerca. La clinica si svolge nel modo più moderno se è consapevole delle scoperte della ricerca”, ha concluso il prof. Alberto Albanese, Responsabile di Neurologia di Humanitas.

Guarda l’intervista completa