COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Tiroidite di Hashimoto (Tiroidite cronica autoimmune)


Che cos’è la tiroidite di Hashimoto?

La tiroidite di Hashimoto o tiroidite cronica autoimmune è una patologia cronica autoimmune piuttosto comune, causata da un’erronea risposta del sistema immunitario ai danni della tiroide che può provocare ipotiroidismo, ossia una produzione di ormoni tiroidei inferiore alla norma. Interessa in particolare pazienti donne tra i 30 e i 50 anni.

Quali sono le cause della tiroidite di Hashimoto?

Le cause della tiroidite di Hashimoto sono ancora oggetto di studio, ma con ogni probabilità si tratta di una malattia a impronta familiare non ereditaria, dunque che comporta la trasmissione genetica della predisposizione alla malattia, che potrebbe manifestarsi a qualsiasi età del paziente o saltare una generazione. Tra i fattori di rischio della tiroidite di Hashimoto si annoverano stress, l’esposizione a radiazioni e altre malattie autoimmuni come:

Quali sono i sintomi della tiroidite di Hashimoto?

La tiroidite di Hashimoto può, nei casi più lievi, restare asintomatica, oppure rimanere silente per anni e dunque, con l’aggravamento della patologia, manifestarsi con i sintomi dell’ipotiroidismo, quali:

  • ingrossamento della tiroide (gozzo)
  • sviluppo di noduli al collo
  • stanchezza generalizzata
  • depressione
  • problemi di memoria
  • secchezza della cute
  • stitichezza
  • aumento di peso
  • irregolarità del ciclo mestruale

Qualora si manifesti in donne in gravidanza, la tiroidite di Hashimoto può comportare aborto spontaneo o parto prematuro e alterare lo sviluppo neurologico del feto. Per questo motivo una volta diagnosticato, l’ipotiroidismo va trattato immediatamente.

Tiroidite di Hashimoto: come si fa la diagnosi

Per diagnosticare la tiroidite di Hashimoto sono necessari gli esami del sangue, che individuano la quantità di ormoni tiroidei nel sangue, di anticorpi antiTPO (anticorpi anti-perossidasi tiroidea) e antiTG (anticorpi anti tireoglobulina), oltre all’ecografia tiroidea.

Come trattare la tiroidite di Hashimoto

Il trattamento della tiroidite di Hashimoto è volto al contenimento dei sintomi provocati dall’ipotiroidismo e implica l’assunzione di terapia ormonale sostitutiva per tutto il corso della vita, dopo un’accurata valutazione dello specialista durante la visita endocrinologica.