COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Clorotrianisene

Il clorotrianisene è utilizzato nel trattamento dei sintomi della menopausa, di carenze della funzionalità ovarica e del cancro alla prostata.

Come funziona il clorotrianisene?

Il clorotrianisene è un estrogeno di sintesi. Agisce interagendo con i recettori degli estrogeni sulle cellule delle vie riproduttive femminili, della ghiandola mammaria, dell'ipotalamo e dell'ipofisi, aumentando così la sintesi epatica di diverse proteine e sopprimendo l'ormone follicolo-stimolante (FSH).

Come si somministra il clorotrianisene?

Il clorotrianisene viene somministrato per via orale. Per ridurre fastidi gastrici è possibile assumerlo con del cibo o del latte.

Effetti collaterali

Il clorotrianisene può aumentare la sensibilità della pelle al sole.

Fra gli altri suoi possibili effetti avversi sono inclusi:

È importante contattare subito un medico in caso di:

  • rash
  • orticaria
  • prurito
  • difficoltà respiratorie
  • senso di oppressione al petto
  • gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua
  • sintomi della formazione di coaguli di sangue (dolore, arrossamento e gonfiore di un braccio o di una gamba, fiato corto, dolore al petto, vista appannata o stato confusionale)
  • noduli al seno
  • problemi epatici

Controindicazioni e avvertenze

Il clorotrianisene è controindicato durante la gravidanza e in caso di tumore al seno, emorragie vaginali dalla causa ignota, malattie emorragiche o disturbi della coagulazione del sangue.

Prima di assumerlo è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco, ad alimenti o ad altre sostanze
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, in particolare anticoagulanti, farmaci per la tiroide, insulina, tamoxifene, antidepressivi triciclici, didanosina, fenitoina, etotoina, carbamazepina, fenobarbital, primidone e rifampicina
  • se si soffre (o si ha sofferto) di malattie epatiche o alla cistifellea, diabete, emicranie, epilessia o convulsioni, malattie cardiache o patologie renali
  • in caso di gravidanza o allattamento
Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici