COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Nifedipina

Che cos'è la Nifedipina?

La nifedipina è un farmaco calcio antagonista. Agisce rilassando i vasi sanguigni in modo da ridurre il carico di lavoro per il cuore. Inoltre aumenta l'apporto di sangue e di ossigeno al cuore.

A cosa serve la Nifedipina?

La nifedipina viene utilizzata per trattare la pressione al petto e controllore i dolori toracici tipici dell'angina.
A volte trova impiego anche in caso di parto pretermine e nel trattamento del fenomeno di Raynaud.

Come si somministra la Nifedipina?

In genere la nifedipina si assume per via orale 3-4 volte al giorno sotto forma di capsule o compresse. Ne esistono anche formulazioni a rilascio prolungati che devono essere assunte una sola volta al giorno, a stomaco vuoto (un'ora prima o due ore dopo un pasto).
È probabile che il medico prescriva una dose inizialmente bassa per poi aumentarla gradualmente in base alle necessità.

Effetti collaterali della Nifedipina?

Fra i possibili effetti avversi dell'ivermectina sono inclusi:

È bene contattare subito un medico in caso di:

Controindicazioni e avvertenze della Nifedipina?

In caso di trattamento con nifedipina è necessario astenersi dall'assunzione di pompelmo (frutto o succo) da tre giorni prima di iniziare l'assunzione.

Prima di iniziare ad assumere il farmaco è inoltre necessario informare il medico:

  • di allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti o a qualunque altro farmaco
  • di medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, citando in particolare acarbosio, anticoagulanti, antifungini, betabloccanti, carbamazepina, cimetidina, digossina, diltiazem, doxazosina, eritromicina, fentanil, farmaci contro l'HIV, metformina, nefazodone, fenobarbital, fenitoina, chinidina, quinupristin e dalfopristin, rifampin, rifapentina, tacrolimus, acido valproico, verapamil ed erba di San Giovanni
  • se si soffre (o si è sofferto) di restringimenti o occlusioni dell'apparato digerente o di altri disturbi che rallentano il transito del cibo, malattie cardiache, epatiche o renali o se si è avuto un infarto nelle due settimane precedenti, meningite, tripanosomiasi o disturbi che alterano il funzionamento del sistema immunitario
  • in caso di gravidanza o allattamento

È inoltre necessario avvertire chirurghi e dentisti di un trattamento con nifedipina in corso.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici