COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Idroclorotiazide

L'idroclorotiazide è un diuretico e agisce sui reni promuovendo l'eliminazione di acqua e sali in eccesso attraverso l'urina.

A cosa serve l'idroclorotiazide?

Utilizzata da sola o in combinazione con altri farmaci, l'idroclorotiazide aiuta a trattare la pressione alta. Inoltre è impiegata nel trattamento della ritenzione idrica associata a malattie come quelle che possono colpire cuore, rene e fegato o all'assunzione di farmaci come estrogeni e corticosteroidi. Inoltre può essere utile in caso di diabete insipido e per prevenire calcoli ai reni in presenza di livelli elevati di calcio nel sangue.

Come si assume l'idroclorotiazide?

L'indroclorotiazide può essere assunta sotto forma di compresse, capsule o soluzioni per uso orale. In genere deve essere assunta 1 o 2 volte al giorno, ma quando è utilizzata per trattare la ritenzione idrica la posologia può scendere a solo qualche dose alla settimana.

Effetti collaterali dell'idroclorotiazide

Fra i possibili effetti avversi dell'idroclorotiazide sono inclusi

È importante contattare subito un medico nel caso in cui l'assunzione del farmaco scateni:

Controindicazioni e avvertenze dell'idroclotiazide

In caso di terapia con colestiramina o colestipolo è necessario assumerli un'ora prima o 4 ore dopo l'idroclotiazide. Bisogna poi ricordare che l'idroclorotiazide può sensibilizzare la pelle alla luce. Per questo quando la si assume è bene evitare esposizioni non necessarie o prolungate ai raggi del sole e proteggersi con abbigliamento, occhiali da sole e fattori anti Uv.
Poiché il farmaco può causare capogiri e svenimenti è bene, soprattutto all'inizio del trattamento, fare attenzione quando ci si alza da posizione sdraiata.
Inoltre prima di assumere idroclorotiazide è importante informare il medico:

  • di allergie al principio attivo, agli antibiotici sulfamidici, alla penicillina o a qualunque altro farmaco
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, menzionando in particolare barbiturici, corticosteroidi, corticotropina, insulina, ipoglicemizzanti orali, Fans, antidolorifici e antipertensivi
  • se si soffre di malattie renali
  • se si soffre (o si è sofferto) di diabete, asma, gotta, lupus eritematoso sistemico, colesterolo alto o malattie epatiche
  • in caso di gravidanza o allattamento.
Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici