COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Metotrimeprazina

La metotrimeprazina è utilizzata nel trattamento delle psicosi, in particolare quelle associate alla schizofrenia e alla fase maniacale del disturbo bipolare.
Trova inoltre impiego nel trattamento dell’ansia, dei disturbi del sonno, della nausea o del vomito e del dolore.

 

 

Che cos’è la metotrimeprazina?

La metotrimeprazina è un antipsicotico. Il suo effetto è dovuto principalmente alla sua azione da antagonista dei recettori del neurotrasmettitore dopamina presenti nel cervello. Si pensa inoltre che a entrare in gioco sia anche la sua capacità di legarsi ai recettori 5-HT2 della serotonina.
Esercita un effetto calmante, rilassante e antidolorifico.

 

 

Come si assume la metotrimeprazina?

La metotrimeprazina può essere somministrata per via orale, mediante iniezioni intramuscolari o tramite infusioni direttamente in vena.

 

 

Effetti collaterali della metotrimeprazina

La metotrimeprazina può aumentare i livelli di zuccheri nel sangue e quelli di prolattina. Inoltre può causare erezioni dolorose e prolungate, sindrome neurolettica maligna e discinesia tardiva. Infine, può essere associata a un prolungamento dell’intervallo QT e aumentare il rischio di colpo di calore e la sensibilità della pelle al sole.

Fra gli altri suoi possibili effetti avversi sono inclusi:

 

È importante contattare subito un medico in caso di:

  • rash
  • orticaria
  • difficoltà respiratorie
  • senso di oppressione al petto
  • gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua
  • spasmi o rigidità muscolari
  • tremori
  • irrequietezza
  • espressione del volto simile a una maschera
  • perdita di bava dalla bocca
  • emorragie e lividi
  • sintomi di un’infezione in corso
  • nausea, vomito o perdita dell’appetito persistenti
  • dolori allo stomaco o addominali
  • ittero
  • dolore, gonfiore o arrossamenti improvvisi
  • svenimenti
  • forti capogiri
  • convulsioni
  • diarrea persistente
  • sangue o muco nelle feci

 

 

Controindicazioni e avvertenze

Prima di assumere metotrimeprazina è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco, ad alimenti o ad altre sostanze
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, in particolare farmaci che possono prolungare l’intervallo QT (come dronedarone e pimozide) e medicinali che possono indurre sonnolenza (ad esempio gli antistaminici e i miorilassanti)
  • se si soffre (o si ha sofferto) di disturbi del sangue, depressione grave del sistema nervoso centrale, malattie epatiche, feocromocitoma, glaucoma, problemi cardiaci, Parkinson, convulsioni e difficoltà di minzione
  • in caso di gravidanza o allattamento

È importante informare medici, chirurghi o dentisti dell’assunzione di metotrimeprazina.

Il trattamento può compromettere la capacità di guidare e di manovrare macchinari pericolosi.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici