COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Idrocortisone

L'Idrocortisone è utilizzato per contrastare infiammazioni, reazioni allergiche, malattie che coinvolgono il collagene, asma, insufficienza surrenale, alcune forme tumorali e malattia di Addison e patologie autoimmuni come artrite, lupus, psoriasi, colite ulcerosa e malattia di Crohn.

Come funziona l'Idrocortisone?

L'Idrocortisone è il principale glucocorticoide prodotto dalla corteccia del surrene. Agisce legandosi ai suoi recettori presenti all'interno delle cellule, promuovendo l'espressione di alcuni specifici geni con conseguente attivazione di molecole dall'azione antinfiammatoria e la contemporanea inibizione di molecole dall'attività proinfiammatoria.

Come si assume l'Idrocortisone?

L'Idrocortisone può essere somministrato per via topica (applicato sulla pelle), per via orale (a stomaco pieno, per ridurre la possibile irritazione conseguente l'assunzione) o sotto forma di iniezioni.

Effetti collaterali dell'Idrocortisone

Quando applicato localmente l'Idrocortisone può disidratare la pelle o scatenare acne, prurito, cambiamenti della pelle e ustioni.
Le iniezioni possono provocare altri tipi di effetti avversi, come mal di testa, nausea o vomito, capogiri, insonnia, agitazione, depressione o ansia, cambiamenti d'umore, aumento della sudorazione e della crescita dei peli, acne e arrossamenti della pelle, aumento della formazione di lividi, comparsa di piccole macchie violacee sulla pelle e irregolarità mestruali o, addirittura, scomparsa del ciclo.
L'assunzione di Idrocortisone per via orale può invece essere associata disturbi di stomaco, vomito, mal di testa, capogiri, insonnia, agitazione, depressione, ansia, acne, aumento della crescita dei peli, aumento della formazione di lividi e alterazioni del ciclo mestruale.

In generale, è bene contattare subito un medico in caso di:

Controindicazioni e avvertenze dell'Idrocortisone

L'assunzione prolungata di Idrocortisone può aumentare il fabbisogno di calcio, fosforo, potassio, vitamina A, vitamina C, vitamina D e vitamina E e zinco.

Prima di assumere il farmaco è bene informare il medico:

  • di eventuali allergie ai farmaci
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, ricordando di menzionare anticoagulanti, farmaci per l'artrite, aspirina, ciclosporina, digossina, diuretici, estrogeni, ketoconazolo, contraccettivi orali, fenobarbital, fenitoina, rifampin, teofillina, vitamine e, nel caso dei prodotti ad uso topico, altri medicinali da applicare sulla pelle
  • se si soffre (o si ha sofferto) di infezioni fungine, malattie renali, epatiche, intestinali o cardiache, diabete, ipotiroidismo, pressione alta, glaucoma, problemi di coagulazione, patologie immunitarie, malattie psichiatriche, miastenia gravis, osteoporosi, herpes oftalmico, convulsioni, tubercolosi, AIDS o ulcere
  • in caso di gravidanza o allattamento

È inoltre necessario informare chirurghi e dentisti di trattamenti con Idrocortisone in corso.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici