COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 82224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Leuprorelina

La leuprorelina viene utilizzata nei pazienti di sesso maschile affetti da carcinoma della prostata. Nelle donne invece viene impiegato nelle terapie dell'endometriosi (genitale ed extragenitale), nel carcinoma della mammella (quando sia indicato il trattamento ormonale), nelle terapie prechirurgiche per interventi sull'utero nelle pazienti metrorragiche. Viene infine impiegata anche per il trattamento della pubertà precoce maschile e femminile.

Come funziona la leuprorelina?

La leuprorelina è una sostanza analoga dell'ormone liberatore delle gonadotropine. Agisce infatti provocando modificazioni endocrine: nell'uomo dà vita a soppressione della secrezione dell'ormone testosterone, mentre nella donna innesca una riduzione dell'attività degli ormoni estrogeni (ipoestrogenismo) simile a quella riscontrata nel periodo postmenopausale.

Come si somministra la leuprorelina?

Viene assunta tramite iniezione intramuscolare o sottocutanea. Questo farmaco deve essere iniettato da solo.

Effetti collaterali

Le modificazioni endocrine indotte dalla leuprorelina possono scatenare vampate di calore.

Altri effetti collaterali comuni nelle donne sono:

Nell'uomo invece si segnalano:

  • diminuzione della libido
  • perdita della massa ossea
  • impotenza
  • ginecomastia
  • diminuzione del volume testicolare
  • atrofia testicolare

Durante il trattamento con la leuprorelina sono stati inoltre riferiti:

  • cefalea
  • nausea
  • vomito
  • stipsi o diarrea
  • febbre
  • aumento della sudorazione
  • rash cutaneo
  • prurito
  • reazioni anafilattiche
  • reazioni al sito di iniezione
  • caduta dei capelli
  • vertigini
  • disturbi del sonno
  • dolori generalizzati
  • parestesie
  • disturbi della vista
  • irritabilità
  • depressione
  • palpitazioni
  • edema
  • dispnea
  • alterazioni ponderali
  • alterazioni della funzionalità epatica (solitamente transitorie)

Nelle bambine affette da pubertà precoce è possibile la comparsa di piccole emorragie genitali dopo la prima iniezione.

Controindicazioni e avvertenze

Come tutti gli altri farmaci, anche la leuprorelina può dare reazioni allergiche in caso di ipersensibilità al principio attivo.
Ne è controindicato l'uso in gravidanza e in allattamento.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici