COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Imatinib

L’imatinib è utilizzato nel trattamento di alcuni tipi di leucemia e di altre forme tumorali che colpiscono le cellule del sangue.
Trova inoltre applicazione nel trattamento dei tumori stromali gastrointestinali (GIST) e – quando non può essere trattato chirurgicamente, si è esteso ad altre parti dell’organismo o si tratta di una recidiva – il dermatofibrosarcoma protuberans.

 

 

Che cos’è l’imatinib?

L’imatinib agisce bloccando l’attività di una proteina alterata nelle cellule tumorali che le induce a moltiplicarsi. Attraverso questa inibizione il farmaco aiuta a bloccare la diffusione delle cellule del tumore.

 

 

Come si assume l’imatinib?

L’imatinib si assume per via orale, sotto forma di compresse. In genere deve essere assunto a stomaco pieno, deglutendolo con abbondante acqua, una o due volte al giorno.
Durante il trattamento il medico può aumentare o ridurre la dose di farmaco prescritta.

 

 

Effetti collaterali dell’imatinib

Fra i possibili effetti avversi dell’imatinib sono inclusi:

 

È importante contattare subito un medico in caso di:

 

 

Controindicazioni e avvertenze

Prima dell’assunzione di imatinib è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco, ad alimenti o ad altre sostanze
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, in particolare paracetamolo, antibiotici, anticoagulanti, antifungini, calcio antagonisti, statine, ciclosporina, dexametasone, contraccettivi ormonali, pimozide, farmaci contro l’ansia, anticonvulsivanti, sedativi, pillole per dormire, tranquillanti e iperico
  • se si soffre (o si ha sofferto) di pressione alta, battito cardiaco irregolare, diabete, malattie cardiache, polmonari, alla tiroide o epatiche
  • in caso di infarto
  • se si è fumatori
  • se si assumono droghe
  • se si bevono grandi quantità di alcolici (o se lo si faceva in passato)
  • in caso di gravidanza o allattamento

 

In caso di diarrea durante il trattamento non bisogna assumere alcun antidiarroico senza averne prima parlato con il medico.
Inoltre è bene discutere con il medico dei rischi associati al consumo di pompelmo (o del suo succo) durante la terapia.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici