COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Ketoconazolo

Il ketoconazolo è un antimicotico imidazolico e agisce rallentando la crescita di funghi che possono causare infezioni nell'organismo.

A cosa serve il ketoconazolo?

Il ketoconazolo viene utilizzato per trattare le micosi quando non si hanno a disposizione altri farmaci o quando altri medicinali che potrebbero essere utilizzati non sono tollerati dal paziente.
A dosi elevate viene inoltre essere utilizzato per trattare la sindrome di Cushing e forme avanzate di cancro alla prostata, ma ci sono ancora dubbi sulla sua sicurezza e sulla sua efficacia in questo tipo di trattamenti.

Come si assume il ketoconazolo?

Il ketoconazolo viene assunto per via orale sotto forma di compresse, in genere in un'unica dose al giorno. In caso di necessità il medico può aumentare il dosaggio.
Per debellare l'infezione possono essere necessari anche più di 6 mesi di trattamento.

Effetti collaterali del ketoconazolo

I possibili effetti avversi del ketoconazolo includono:

È importante contattare subito un medico in caso di:

Effetti collaterali e avvertenze del ketoconazolo

Il ketoconazolo non deve essere utilizzato per trattare la meningite fungina o le micosi delle unghie. Il suo impiego deve inoltre essere riservato ai casi in cui non sono disponibili altri farmaci o quando gli altri medicinali che potrebbero essere utilizzati non vengono tollerati.
Il ketoconazolo può danneggiare il fegato. Anche per questo non deve essere assunto insieme alle bevande alcoliche, che possono aumentare i suoi effetti collaterali. Dato poi che può alterare il ritmo cardiaco non deve essere assunto insieme a disopiramide, dofetilide, dronedrone, pimozide, chinidina, cisapride, metadone o ranolazina.
Eventuali antiacidi a base di alluminio, calcio o magnesio devono essere assunti 1 ora prima o 2 ore dopo il ketoconazolo.

Prima di assumere il farmaco è bene informare il medico:

  • in caso di allergia al ketoconazolo, ai suoi eccipienti o ad altri medicinali
  • altri medicinali, fitoterapici e integratori assunti, in particolare alprazolam, eplerenone, alcaloidi dell'ergot, felodipina, irinotecan, lovastatina, lurasidone, midazolam, nisoldipina, simvastatin, tolvaptan, triazolam, aliskiren, anticoagulanti, aprepitant, aripiprazolo, atorvastatina, bosentan, budesonide , buspirone, carbamazepina, calcio antagonisti, farmaci contro il cancro, busulfan, dasatinib, docetaxel, erlotinib, ixabepilone, lapatinib, nilotinib, paclitaxel, trimetrexato, vincristina, vinblastina, vinorelbina, ciclesonide, cilostazol, cinacalcet, colchicina, dexametasone, digossina, eletriptan, fentanil, fesoterodina, fluticasone, aloperidolo, farmaci contro l'HIV, immunosoppressori, imatinib, farmaci contro la disfunzione erettile, contro la cattiva digestione, i bruciori di stomaco, l'ulcera o la tubercolosi, nadololo, ossicodone, fenitoina, praziquantel, quetiapina, ramelteon, repaglinide, risperidone, salmeterolo, saxagliptin, solifenacina, tamsulosina, telitromicina, tolterodina.
  • in caso di gravidanza o allattamento al seno
  • in caso di insufficienza surrenalica

È importante informare chirurghi o dentisti di eventuali terapie con ketaconazolo in corso.