COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Telitromicina

La telitromicina è utilizzata nel trattamento delle infezioni da pneumococco, delle tonsilliti e delle faringiti, delle forme acute di sinusite, bronchite e bronchiolite, delle infezioni delle basse vie respiratorie e della polmonite pneumococcica.

Che cos'è la telitromicina?

La telitromicina è un antibiotico semi-sintetico che agisce inibendo la sintesi delle proteine da parte dei batteri sensibili alla sua azione.

Come si assume la telitromicina?

La telitromicina viene somministrata per via orale.

Effetti collaterali della telitromicina

L'assunzione a lungo termine o ripetuta di telitromicina può causare una seconda infezione.

Fra gli altri suoi possibili effetti avversi sono inclusi:

È importante contattare subito un medico in caso di:

  • rash
  • orticaria
  • prurito
  • difficoltà respiratorie
  • senso di oppressione al petto
  • gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua
  • feci molli o con sangue
  • vista appannata o doppia
  • difficoltà a mettere a fuoco o altri problemi alla vista
  • confusione
  • urine scure
  • svenimenti
  • battito cardiaco accelerato, rallentato o irregolare
  • allucinazioni
  • raucedine
  • perdita dell'appetito
  • debolezza o crampi muscolari
  • feci pallide
  • diarrea grave o persistente
  • nausea o vomito gravi o persistenti
  • dolori, crampi o sensibilità allo stomaco forti o persistenti
  • stanchezza o debolezza insolite
  • perdite, irritazioni o cattivi odori vaginali
  • ittero

Controindicazioni e avvertenze

L'assunzione di telitromicina può essere controindicata in presenza di alcune irregolarità del battito cardiaco, di bradicardia grave, di potassio o magnesio bassi nel sangue, di miastenia gravis o di problemi epatici o ittero causati dall'assunzione di antibiotici.
Inoltre la telitromicina non dovrebbe essere assunta da chi è già in trattamento con astemizolo, cisapride, alcaloide dell'ergot, pimozide, alcuni antiaritmici, propafenone, ranolazina, rifampicina, terfenadina, alcuni inibitori della HMG-CoA reduttasi e, in caso di problemi renali o epatici, colchicina.

Prima dell'assunzione è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco (in particolare all'eritromicina o ad altri antibiotici), ad alimenti o ad altre sostanze
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, in particolare antiaritmici, astemizolo, cisapride, pimozide, propafenone, terfenadina, colchicina, inibitori dell'HMG-CoA reduttasi, calcio antagonisti, rifampicina, anticoagulanti, multivitaminici, coenzima Q10, aglio, ginseng, ginkgo e iperico
  • se si soffre (o si ha sofferto) di prolungamento dell'intervallo QT, bradicardia, scompenso cardiaco o altri problemi al cuore, disturbi ematologici, problemi renali o epatici, miastenia gravis, diarrea o infezioni gastrointestinali
  • in presenza di casi di prolungamento dell'intervallo QT in famiglia
  • in caso di gravidanza o allattamento

È importante informare medici, chirurghi e dentisti dell'assunzione di telitromicina.

Il farmaco può compromettere le capacità di guidare e di manovrare macchinari pericolosi. Questo effetto avverso può essere aggravato dall'alcol e da alcuni medicinali.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici