COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Minociclina

La Minociclina è utilizzata per trattare le infezioni causate da diverse specie batteriche che possono colpire le vie urinarie, l'apparato respiratorio e la pelle. È, ad esempio, impiegata nel trattamento dell'acne grave, della gonorrea, della clamidia e delle infezioni da stafilococco resistente alle altre tetracicline.

 

Che cos'è la Minociclina?

La Minociclina è una tetraciclina. Agisce interferendo con la sintesi delle proteine da parte dei batteri.

 

Come si assume la Minociclina?

La Minociclina può essere assunta per via orale sotto forma di capsule, compresse o sospensioni. In tal caso deve essere ingerita con un bicchiere d'acqua intero.
In alcuni casi può essere somministrata anche direttamente in vena.

 

Effetti collaterali della Minociclina

Fra i possibili effetti avversi della minociclina sono inclusi:

 

È importante contattare subito un medico in caso di:

 

Avvertenze

La Minociclina può ridurre l'efficacia della pillola anticoncezionale.
Durante il trattamento eventuali integratori a base di ferro, multivitaminici, supplementi di calcio, antiacidi o lassativi devono essere assunti almeno a 2 ore di distanza dalla minociclina.

Prima di assumere il farmaco è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti o a qualsiasi altro farmaco (in particolare demeclociclina, doxiciclina o altre tetracicline) o alimento
  • degli altri medicinali, dei fitoterapici e degli integratori che si stanno assumendo, in particolare isotretinoina, penicilline, anticoagulanti e derivati dell'ergort
  • se si soffre (o si ha sofferto) di malattie epatiche o renali, asma o allergia ai solfiti
  • in caso di gravidanza o allattamento al seno