COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Metronidazolo

Il metronidazolo elimina microrganismi responsabili di infezioni del sistema riproduttivo, dell'apparato digerente e della pelle. Viene utilizzato in caso di amebiasi, vaginiti, infezioni da trichomonas, giardiasi, infezioni da batteri anaerobi e da treponema.

 

Che cos'è il metronidazolo?

Il metronidazolo viene convertito dai microrganismi bersaglio nella sua forma attiva, che legandosi stabilmente al DNA ne distrugge la struttura inibendo così la sua replicazione. La conseguenza finale è la morte dei batteri.

 

Come si assume il metronidazolo?

In genere il metronidazolo viene somministrato per via orale sotto forma di compresse o di capsule da assumere 2-3 volte al giorno per 5-10 giorni. In caso di necessità il trattamento può essere prolungato.

 

Effetti collaterali del metronidazolo

Il metronidazolo potrebbe essere un agente cancerogeno.
Fra i suoi effetti collaterali riconosciuti sono inclusi:

E' importante contattare subito un medico in caso di:

 

Avvertenze del metronidazolo

Durante il trattamento con metronidazolo non bisogna assumere alcolici. E' inoltre bene evitare l'esposizione eccessiva o non necessaria al sole, perché il farmaco aumenta la sensibilità della pelle ai suoi raggi.

Prima di iniziare il trattamento è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti o a qualsiasi altro farmaco
  • degli altri medicinali, dei fitoterapici e degli integratori che si stanno assumendo, in particolare anticoagulanti, astemizolo, disulfiram. Litio, fenobarbital, fenitoina e vitamine
  • nel caso in cui si soffra (o si abbia sofferto) di problemi ematici, renali o epatici o di morbo di Crohn
  • in caso di gravidanza o allattamento al seno
Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici