COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 82224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Ceftriaxone

Il Ceftriaxone è un antibiotico appartenente al gruppo delle cefalosporine di terza generazione con struttura e attività antimicrobica in vitro simili a quelle della Cefotaxima e della Ceftizoxima.
Poiché il tempo di dimezzamento di questa cefalosporina è compreso tra le 6 e le 8 ore, è somministrabile per iniezione anche una o due sole volte al giorno.
Dal punto di vista molecolare agisce inibendo la sintesi della parete batterica: come le altre cefalosporine, questo antibiotico ha la capacità di legarsi agli enzimi transpeptidasi che servono per creare i legami fra le catene di peptidoglicano, polimero indispensabile per la costituzione della parete batterica. L'inibizione delle attività delle transpeptidasi compromette la stabilità della parete batterica, comportando la morte delle cellule batteriche in crescita.
Per alcune sue intrinseche caratteristiche (la presenza del gruppo metossiminico) il Ceftriaxone possiede una naturale resistenza all'azione della beta-lattamasi batteriche, preservandone l'attività antibiotica anche per le specie penicillinasi-resistenti.

A cosa serve il Ceftriaxone?

Il Ceftriaxone viene utilizzato nel trattamento di infezioni provocate da batteri Gram-negativi solitamente resistenti alla terapia antibiotica. Viene utilizzato soprattutto in pazienti immunocompromessi e in seguito a interventi chirurgici. Trova impiego anche contro la meningite e la gonorrea (anche se provocata da ceppi penicillinasi-resistenti).

Come si assume il Ceftriaxone?

Viene somministrato tramite iniezione (polvere e solvente per soluzione iniettabile per via intramuscolare o per via endovenosa).

Effetti collaterali riconosciuti del Ceftriaxone

Gli effetti collaterali più comuni riscontrati soprattutto in soggetti predisposti o particolarmente sensibili sono:

Controindicazioni e avvertenze di Ceftriaxone

Particolare attenzione deve essere riposta nella somministrazione di questo farmaco ai neonati prematuri e ai neonati a termine fino al 28° giorno di età; nei pazienti con ipersensibilità alle penicilline, alle cefalosporine o ad altri antibiotici; nei pazienti da ittero o da patologie caratterizzate da iperbilirubinemia.
Poiché ad oggi non è stato condotto un numero sufficiente di studi volti a caratterizzare il profilo di sicurezza del Ceftriaxone sulla salute del feto, questo farmaco dovrebbe essere prescritto durante la gravidanza solo in casi estremamente necessari e comunque sempre sotto stretto controllo medico. Stesso discorso può essere fatto nei riguardi dell'allattamento al seno e della salute del neonato.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici