COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Epigallocatechina gallato

Che cos’è l'epigallocatechina gallato?

L'epigallocatechina gallato o Epigallocatechingallato, noto anche con la sigla EGCG, è un importante polifenolo presente nel tè. I polifenoli sono sostanze dalle proprietà biochimiche antiossidanti, in grado cioè di proteggere le cellule dai danni provocati dai radicali liberi.

A cosa serve l'epigallocatechina gallato?

L' epigallocatechina gallato da tè verde rientra nel documento del Ministero della Salute "Altri nutrienti e altre sostanze ad effetto nutritivo o fisiologico" e in particolare nell'elenco "Sostanze con apporto massimo giornaliero definito".

Le proprietà benefiche attribuite all'epigallocatechina gallato sono moltissime: avrebbe importanti proprietà antiossidanti, in grado cioè di proteggere le cellule dai danni provocati dai radicali liberi; avrebbe proprietà antitumorali e sarebbe in grado di inibire l’insorgenza delle neoplasie (proprietà antimutageniche) e la loro diffusione (proprietà antiproliferative). Questa sostanza apporterebbe inoltre benefici al sistema cardiovascolare, poiché in grado di inibire la formazione di coaguli, di ridurre la presenza di grassi e colesterolo nel sangue, di rallentare lo sviluppo di aterosclerosi e malattie coronariche e di tonificare i vasi sanguigni. L'EGCG inoltre accelera il metabolismo dei grassi e degli zuccheri, facilitando la diminuzione del peso corporeo. Grazie alla sua azione antiossidante, avrebbe inoltre effetti neuroprotettivi (ha grande efficacia nel proteggere i lipidi del cervello, che sono molto sensibili agli stress ossidativi) e potrebbe quindi giocare un ruolo importante nella prevenzione e nel trattamento delle malattie neurodegenerative.

Avvertenze e possibili controindicazioni

Secondo il ministero della Salute l'apporto massimo giornaliero di assunzione di questa sostanza è di 300 mg; nelle donne in gravidanza e durante l’allattamento la dose scende a 120 mg. In entrambi i casi gli apporti indicati vanno frazionati in almeno due assunzioni da effettuare dopo i pasti.

L'assunzione di epigallocatechina gallato deve essere evitata in caso di concomitante terapia antitumorale a base di bortezomib, poiché questa sostanza si lega alle molecole di questo farmaco impedendo loro di legarsi alle cellule tumorali e di danneggiarle.

 

 

Disclaimer 

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il   parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai   consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici