COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Commiphora mukul

Che cos’è la Commiphora mukul?

La Commiphora mukul è un albero originario dell’India da cui si ottengono i cosiddetti guggulsteroni.

A cosa serve la Commiphora mukul?

Alle sostanze presenti nella Commiphora mukul viene attribuita la capacità di ridurre i livelli di trigliceridi e di colesterolo nel sangue. Sembra inoltre che aiutino a ridurre arrossamento e infiammazione associati all’acne.

L’uso della Commiphora mukul è riportato in testi risalenti al 600 a.C. Oggi il suo impiego viene proposto per trattare l’aterosclerosi, contro l’artrite, per abbassare livelli di colesterolo nel sangue eccessivamente elevati, contro l’acne e altri problemi dermatologici e per sostenere la perdita di peso.

Le prove scientifiche a disposizione suggeriscono che potrebbe essere realmente utile nel trattamento dell’acne, mentre sembra improbabile che possa aiutare a combattere l’obesità. Per il resto, gli indizi sostegno degli utilizzi proposti della Commiphora mukul sono insufficienti a garantire l’efficacia dei trattamenti. Inoltre non risulta che l’Efsa (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare) abbia autorizzato claim che li giustifichino.

Avvertenze e possibili controindicazioni

Assumere Commiphora mukul in dosi elevate potrebbe aumentare gli effetti collaterali degli ormoni estrogeni, come quelli presenti nella pillola anticoncezionale. Inoltre la Commiphora mukul potrebbe ridurre l’assorbimento del diltiazem e del propranololo, abbassare l’efficacia del tamoxifene, aumentare gli effetti collaterali dei farmaci per la tiroide e aumentare la velocità di metabolizzazione dei farmaci substrato del citocromo P450 3A4. Inoltre rallentando la velocità di coagulazione del sangue l’assunzione di Commiphora mukul potrebbe aumentare il rischio di lividi ed emorragie in chi assume anticoagulanti o antiaggreganti. Per lo stesso motivo può essere controindicata in caso di disturbi emorragici e di interventi chirugici.

La Commiphora mukul può essere controindicata anche in caso di gravidanza e allattamento, iper- e ipotiroidismo e condizioni sensibili agli ormoni (alcuni tumori, per esempio al seno, all’utero, all’ovaio, oppure l’endometriosi o i fibromi uterini).

La Commiphora mukul può scatenare problemi gastrointestinali, singhiozzo e reazioni allergiche.

 

 

Disclaimer 

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il   parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai   consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

 

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici