COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Manioca

Che cos’è la manioca?

La manioca (Manihot esculenta Crantz) è un tubero appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae originario delle foreste sudamericane.

 

 

Quali sono le proprietà nutrizionali?

100 g di manioca apportano circa 160 Calorie e:

 

Quando non mangiare la manioca?

Non risultano interazioni tra il consumo di manioca e l’assunzione di farmaci o altre sostanze. In caso di dubbi è bene chiedere consiglio al proprio medico.

 

 

Stagionalità della manioca

La stagione di coltivazione della manioca varia da regione a regione, ma in genere è compresa tra aprile e giugno.

 

 

Possibili benefici e controindicazioni

Il consumo di manioca non apporta un grande quantitativo di molecole dall’effetto positivo sulla salute. Per di più il suo apporto calorico è nettamente superiore rispetto a quello di alimenti simili, come le patate. Rispetto a queste ultime è però una fonte di maggiori quantità di proteine; allo stesso tempo il suo consumo apporta meno grassi (ma anche meno proteine) di quello di cereali o legumi.

 

La manioca è una fonte di fibre di vitamine del gruppo B (in particolare di folati, importanti per lo sviluppo del sistema nervoso durante la gestazione), di potassio (alleato della salute cardiovascolare), di calcio, fosforo e magnesio (utili per le ossa e per i denti) e di antiossidanti (vitamina C, vitamina E, manganese e piccole dosi di vitamina A). Inoltre le foglie di manioca apporta vitamina K, micronutriente importante per la coagulazione del sangue.

 

La manioca non deve essere mangiata cruda: al suo interno si trovano infatti glucosidi cianogenetici (soprattutto acido idrossicinnamico) che possono essere eliminati solo pelando il tubero e cucinandolo.

 

 

 

Disclaimer
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici