COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Germogli di soia

Che cosa sono i germogli di soia?

I germogli di soia provengono dalla germinazione dei semi della soia, legume molto diffuso in tutto il mondo il cui nome scientifico è Glycine max. Attualmente la soia è una delle coltivazioni più diffuse in tutto il mondo per il largo uso che di questo seme si fa anche nell'alimentazione degli animali. I germogli di soia sono le piccole piantine che nascono dai semi, posti a germinare in ambienti umidi e luminosi, e possono essere consumati sia crudi che cotti.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali dei germogli di soia?

100 grammi di germogli di soia apportano circa 49 Calorie, ripartite come segue:

  • 51% proteine
  • 26% lipidi
  • 23% carboidrati

 

In particolare, in 100 grammi di germogli di soia sono presenti:

 

 

Quando non mangiare i germogli di soia?

In caso di allergia o di sospetto di allergia alla soia è meglio non consumare i germogli di questo legume. I germogli di soia – così come la soia – sono tra le sostanze che più frequentemente comportano reazioni allergiche in ambito alimentare.

 

Stagionalità dei germogli di soia

I germogli di soia grazie alla rapidità dei tempi di germinazione sono disponibili sul mercato durante tutto l'anno.

 

Possibili benefici e controindicazioni dei germogli di soia

I germogli di soia grazie alle loro proprietà nutrizionali sono molto utili al nostro organismo per diversi motivi: grazie alla lecitina in essi contenuta prevengono i depositi di grasso nelle arterie e le mantengono pulite, abbassando i livelli di colesterolo e riducendo il rischio di patologie cardiovascolari. Le proteine della soia aiutano poi l'organismo ad assimilare la vitamina D, rinforzando le ossa. L'alto quantitativo di fibre li rende un valido alleato per regolarizzare l'attività dell'intestino. L'alto quantitativo di fibre, inoltre, aumenta il senso di sazietà: unito al basso apporto calorico fa sì che questi germogli rappresentino un alimento ideale per chi vuole perdere peso. Il consumo dei germogli di soia (e di soia in generale) è consigliato alle donne in menopausa poiché sono ricchi di isoflavoni (sostanze antiossidanti dall'azione simile agli estrogeni, gli ormoni femminili di cui la donna è carente in questa particolare fase della vita). Recenti ricerche, infine, attribuiscono alla soia proprietà antitumorali. Ricchi di vitamine e minerali, aiutano l'organismo a mantenersi giovane e in salute.

 

È meglio astenersi dal consumo di germogli di soia crudi perché contengono fitati, sostanze (che scompaiono con la cottura) che se assunte in quantità elevate possono comportare la riduzione dell'assorbimento di alcuni importanti nutrienti per l'organismo come ferro, calcio e magnesio. È bene inoltre non eccedere con il consumo di questo alimento poiché anche gli isoflavoni ad alte dosi possono risultare nocivi andando a interferire, per esempio, con il funzionamento della tiroide.

 

 

Disclaimer
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un'alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici