COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Noci brasiliane

Che cosa sono le noci brasiliane?

Le noci brasiliane sono i semi della Bertholletia excelsa, specie appartenente alla famiglia delle Lecythidaceae che cresce nelle foreste del Brasile, della Bolivia e del Perù.

 

 

Quali sono le proprietà nutrizionali delle noci brasiliane?

100 g di noci brasiliane apportano circa 656 Calorie e:

 

 

Quando non mangiare le noci brasiliane?

Non risultano interazioni delle noci brasiliane con farmaci o altre sostanze. In caso di dubbi è bene chiedere consiglio al proprio medico.

 

 

Stagionalità delle noci brasiliane

Le noci brasiliane sono disponibili sul mercato tutto l’anno.

 

 

Possibili benefici e controindicazioni delle noci brasiliane

I grassi monoinsaturi delle noci brasiliane possono aiutare a ridurre il colesterolo cattivo e ad aumentare quello buono. Questi semi sono inoltre una buona fonte di vitamina E – potente antiossidante, protegge pelle e mucose dai radicali liberi – e di selenio – cofattore per l’enzima glutatione perossidasi, aiuta a prevenire coronaropatie, cirrosi epatica e tumori. Fra gli altri nutrienti presenti al loro interno, le vitamine del gruppo B sono importanti per un buon metabolismo, il rame aiuta a prevenire anemia e osteoporosi, e il manganese è importante per le difese antiossidanti.

 

Essendo prive di glutine, le noci brasiliane sono ottimi ingredienti per preparazioni senza glutine. Inoltre l’olio estratto da questi semi è tradizionalmente utilizzato come emolliente.

 

Le noci brasiliane possono scatenare allergie (anche forme crociate con altra frutta secca, soprattutto quella appartenente alla famiglia delle Anacardiaceae). Inoltre un consumo eccessivo può portare a reazioni tossiche dovute a dosi troppo elevate di selenio; fra i possibili sintomi sono inclusi nausea, vomito, alito che sa di olio e disturbi emotivi.

 

 

Disclaimer
Le seguenti informazioni rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici