COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Arcangelica

Che cos’è l’arcangelica?

L’arcangelica (Angelica archangelica L.) è una pianta aromatica appartenente alla famiglia delle Ombrelliferae. Originaria dell’Europa settentrionale, viene coltivata anche in Italia.

 

 

Quali sono le proprietà nutrizionali?

L’arcangelica è una fonte di:

 

L’arcangelica è inoltre una fonte di cumarina, fitosteroli, glicosidi, saponine, flavonoidi e limonene.

 

 

Quando non mangiare l’arcangelica?

L’arcangelica potrebbe interferire con l’assunzione di warfarin. In caso di dubbi è bene chiedere consiglio al proprio medico.

 

 

Stagionalità dell’arcangelica

Foglie e steli dell’arcangelica possono essere raccolti tutto l’anno, mentre i frutti devono essere prelevati quando iniziano a cambiare colore. Le radici, invece, si estirpano in autunno.

 

 

Possibili benefici e controindicazioni

All’arcangelica sono associate proprietà diuretiche, espettoranti, digestive, aperitive e toniche; inoltre sembra che aiuti a stabilizzare i livelli di zuccheri nel sangue. In ambito medico viene utilizzata per stimolare la secrezione gastrica, per combattere la flatulenza e per trattare a livello topico malattie reumatiche e cutanee, contro la febbre, il mal di testa e il mal di denti, per promuovere il flusso mestruale e alleviare i sintomi della sindrome premestruale. Anche al suo olio sono attribuite proprietà medicinali; in particolare, sembra che sia dotato di un’azione antibiotica.

La parte utilizzata è in genere la radice, in genere somministrata a dosi di 3-6 grammi al giorno, ma le prove scientifiche a favore del suo impiego non sono ritenute sufficienti.

 

L’arcangelica è sconsigliata durante la gravidanza a causa della sua azione stimolante sull’utero. Inoltre può essere controindicata in caso di diabete dato il suo contenuto in zuccheri. Infine, l’arcangelica non dovrebbe essere assunta durante le mestruazioni o in presenza di fibromi uterini. Il suo uso dovrebbe essere interrotto anche in caso di forte sensibilità al seno.

L’olio di arcangelica può scatenare fotodermatiti a causa della presenza di furanocumarine. Per questo in caso di assunzione è bene evitare l’esposizione diretta al sole.

 

 

 

Disclaimer
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici