COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Esami del sangue

Che cosa sono gli esami del sangue?

Gli esami del sangue sono uno degli esami più diffusi e consentono, mediante un semplice prelievo venoso, di verificare i valori dei principali componenti ematici e fornire così importanti informazioni sulla salute del paziente e sul funzionamento del suo organismo. Il medico può prescrivere diversi tipi di esami a seconda delle esigenze del paziente e di ciò che è necessario indagare. Alcuni degli esami considerati di routine sono i seguenti:
 

  • Glicemia
  • Creatinina
  • Omocisteina
  • Azotemia
  • Sodio
  • Potassio 
  • Calcio
  • Aspartato aminotransferasi (GOT-AST)
  • Alanina aminotransferasi (GPT-ALT)
  • Lattato deidrogenasi (LDH)
  • Creatinfosfochinasi (CPK)
  • Gamma GlutamilTranspeptidasi (GGT)
  • Amilasi
  • Trigliceridi
  • Colesterolo totale 
  • Colesterolo HDL
  • Bilirubina
  • Ferro
  • Acido urico
  • Emocromocitometrico

 
A cosa servono gli esami del sangue?

Gli esami del sangue permettono di individuare le sostanze che circolano nell’organismo e verificare la funzionalità degli organi; i risultati vanno poi condivisi con il proprio medico o con lo specialista che li ha prescritti, costui procederà alla corretta lettura dei valori, assegnandogli un corretto peso e inserendoli eventualmente in un percorso diagnostico.

 

Come funzionano gli esami del sangue?

Gli esami del sangue vengono effettuati tramite prelievo venoso preferibilmente tra le sette e le nove di mattina. Il paziente, a digiuno, siede in ambulatorio per pochi minuti e l’operatore procede al prelievo mediante alcune semplici fasi. L’infermiere disinfetta la parte dell’avanbraccio dove inserirà l’ago, procede ad applicare il laccio emostatico, chiede al paziente di chiudere il pugno e una volta individuata la vena infila l’ago. A questo punto il paziente riapre la mano, il laccio viene allentato e il prelievo viene portato a termine, togliendo l’ago e trasferendo il sangue in una o più provette a seconda del tipo di esami prescritti. A prelievo ultimato, sulla parte interessata viene applicato un batuffolo di cotone e una striscia di nastro adesivo medico che il paziente è invitato a tenere per una decina di minuti. I risultati sono in genere disponibili in breve tempo: da pochi giorni a una settimana.

 

Sono previste norme di preparazione?

Il prelievo si esegue al mattino, preferibilmente entro le ore nove. Il medico suggerirà per quali esami specifici è necessario essere a digiuno.

 

Quali pazienti possono effettuare gli esami del sangue?

Per accedere al prelievo del sangue è necessario essere in possesso delle impegnative mediche che specifichino a quali esami occorre sottoporsi.

 

È doloroso o pericoloso?

L’esame non è pericoloso e non è doloroso, si può avvertire il pizzicore dell’ingresso dell’ago nel braccio. Molte persone però manifestano disagio per questo tipo di esame e in genere, preferiscono non guardare le manovre dell’infermiere. Il prelievo si risolve in pochi minuti per cui, nel caso in cui l’idea del prelievo di sangue susciti impressione, è consigliabile cercare di distrarsi guardando altrove o chiacchierando con l’infermiere.