COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Visita di chirurgia esofago-gastrica


Che cos’è la visita di chirurgia esofago-gastrica?

La visita di chirurgia dell’esofago e dello stomaco è un passaggio fondamentale per la preparazione del paziente pediatrico o adulto a cui è stata già diagnosticata una patologia, una disfunzione o ha subito un trauma a carico di esofago e stomaco. È utile per la pianificazione dei tempi e delle modalità dell’intervento e per l’iscrizione del paziente nelle liste d’attesa.
La consulenza di chirurgia esofago-gastrica (di controllo) è necessaria al monitoraggio delle fasi successive all’intervento.

Che cos’è la visita di chirurgia esofago-gastrica?

La visita di chirurgia esofago-gastrica consente di acquisire informazioni tramite gli esami diagnostici e predisporre trattamenti specifici per il paziente candidato a intervento chirurgico perché affetto da disturbi funzionali e organici dell’esofago e dello stomaco, come le malattie da reflusso (con eventuali sequele come l’esofago di Barrett), l’acalasia, i diverticoli faringo-esofagei (Zenker) ed epifrenici, tumori benigni e maligni di esofago e stomaco (leiomiomi, GIST, adenocarcinomi, tumori squamosi), tumori rari.

Che cos’è la visita di chirurgia esofago-gastrica?

Il paziente viene accolto da un team specializzato e multidisciplinare che raccoglie il maggior numero di informazioni sulla storia e sullo stile di vita dell’assistito: alimentazione, vizio del fumo, livello di attività fisica e di sedentarietà, eventuali patologie in corso, interventi precedenti, casi in famiglia di patologie simili, assunzione di farmaci.

Successivamente vengono prescritti tutti i test di laboratorio necessari per i pazienti che necessitano di approfondimenti diagnostici prima dell’intervento: esami del sangue, esami radiologici, esami cardiologici, esami di endoscopia ed ecoendoscopia.

Lo staff sanitario provvede poi ad acquisire tutti i dati e parametri clinici per stabilire il profilo del paziente candidato all’intervento chirurgico, per procedere a una valutazione del rischio operatorio, quale quello cardiologico, tromboembolico ed emorragico del paziente in modo da eseguire l’intervento in sicurezza, per pianificare e definire la tipologia di intervento più adatta alla patologia, alle condizioni e all’età del paziente, selezionando tra le tecniche mininvasive, come quella di endoscopia interventistica, per la cura delle malattie del tratto digestivo superiore, e le tecniche di chirurgia laparoscopica avanzata (esofagectomia, gastrectomia, colectomia e resezioni rettali, splenectomia, adrenalectomia)

Sono previste norme di preparazione?

Il paziente è invitato a portare con sé eventuali esami effettuati su richiesta del proprio medico curante e un promemoria in cui sono indicati tutti i farmaci che sta assumendo.