COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Esami del sangue


Che cosa sono gli esami del sangue?

Gli esami del sangue sono uno degli esami più diffusi e consentono, mediante un semplice prelievo venoso, di verificare i valori dei principali componenti ematici e fornire così importanti informazioni sulla salute del paziente e sul funzionamento del suo organismo. Il medico può prescrivere diversi tipi di esami a seconda delle esigenze del paziente e di ciò che è necessario indagare. Alcuni degli esami considerati di routine sono i seguenti:
 

  • Glicemia
  • Creatinina
  • Omocisteina
  • Azotemia
  • Sodio
  • Potassio 
  • Calcio
  • Aspartato aminotransferasi (GOT-AST)
  • Alanina aminotransferasi (GPT-ALT)
  • Lattato deidrogenasi (LDH)
  • Creatinfosfochinasi (CPK)
  • Gamma GlutamilTranspeptidasi (GGT)
  • Amilasi
  • Trigliceridi
  • Colesterolo totale 
  • Colesterolo HDL
  • Bilirubina
  • Ferro
  • Acido urico
  • Emocromocitometrico

 
A cosa servono gli esami del sangue?

Gli esami del sangue permettono di individuare le sostanze che circolano nell’organismo e verificare la funzionalità degli organi; i risultati vanno poi condivisi con il proprio medico o con lo specialista che li ha prescritti, costui procederà alla corretta lettura dei valori, assegnandogli un corretto peso e inserendoli eventualmente in un percorso diagnostico.

 

Come funzionano gli esami del sangue?

Gli esami del sangue vengono effettuati tramite prelievo venoso preferibilmente tra le sette e le nove di mattina. Il paziente, a digiuno, siede in ambulatorio per pochi minuti e l’operatore procede al prelievo mediante alcune semplici fasi. L’infermiere disinfetta la parte dell’avanbraccio dove inserirà l’ago, procede ad applicare il laccio emostatico, chiede al paziente di chiudere il pugno e una volta individuata la vena infila l’ago. A questo punto il paziente riapre la mano, il laccio viene allentato e il prelievo viene portato a termine, togliendo l’ago e trasferendo il sangue in una o più provette a seconda del tipo di esami prescritti. A prelievo ultimato, sulla parte interessata viene applicato un batuffolo di cotone e una striscia di nastro adesivo medico che il paziente è invitato a tenere per una decina di minuti. I risultati sono in genere disponibili in breve tempo: da pochi giorni a una settimana.

 

Sono previste norme di preparazione?

Il prelievo si esegue al mattino, preferibilmente entro le ore nove. Il medico suggerirà per quali esami specifici è necessario essere a digiuno.

 

Quali pazienti possono effettuare gli esami del sangue?

Per accedere al prelievo del sangue è necessario essere in possesso delle impegnative mediche che specifichino a quali esami occorre sottoporsi.

 

È doloroso o pericoloso?

L’esame non è pericoloso e non è doloroso, si può avvertire il pizzicore dell’ingresso dell’ago nel braccio. Molte persone però manifestano disagio per questo tipo di esame e in genere, preferiscono non guardare le manovre dell’infermiere. Il prelievo si risolve in pochi minuti per cui, nel caso in cui l’idea del prelievo di sangue susciti impressione, è consigliabile cercare di distrarsi guardando altrove o chiacchierando con l’infermiere.